L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

giovedì, 13 dicembre 2018

Civitanova, dal 'mi consenta' al 'me ne frego'

di Angelo Gattafoni
DITO IN UN OCCHIO - L’ardita amministrazione civitanovese, fino ad ora distintasi per il vuoto di progetti ed impegnata solo a proclamare la guerra all’immigrato senza risultati concreti, ora fa sul serio.

In men che non si dica ha svenduto il complesso di Villa Eugenia del valore non inferiore a 3 miliardi di lire – prezzo dell’ultimo trasferimento del 2001, da rivalutare all’attualità – incassando l’obolo di 220.000,00 euro. Come nella migliore tradizione delle destre ha arricchito lor signori ed ha impoverito la città. Persino le precedenti amministrazioni di centrodestra Marinelli e Mobili che, pure, spesso si sono rivolte al privato con il cappello in mano, su Villa Eugenia avevano avuto un occhio di riguardo. La destra civitanovese, già fervente berlusconiana, è passata dal “ mi consenta” al “me ne frego” ed, in rapida successione, dal “boia chi molla” al “ vincere e vinceremo”.

E’ di qualche giorno fa la solidarietà della maggioranza al vice sindaco Troiani, che ha vomitato insulti ai grandi del mondo, compreso il Papa, manifestando la propria indole razzista e fascista. Indole che si annida spesso in soggetti  che pensano di poter trattare a tu per tu con i potenti della terra; come quelli, in cura, perché credono di essere Napoleone. Una maggioranza appecoronata e pericolosa che perdona a Troiani la “ragazzata” perché sarebbe un ottimo amministratore….” “…ma dde ché?!…”.

Non si ricorda, di costui, una cosa fatta a beneficio della città. Ma la coerenza gli va riconosciuta, perché ha sempre detto “…a chi le Partecipate del Comune? A noi!!.”. E, finalmente, le ha occupate. L’altra grave e recente minaccia al territorio civitanovese è stata annunciata dal Sindaco Ciarapica, che ha magnificato la prossima realizzazione di un altro imponente centro commerciale. “Tranquilli…” ha detto a chi aveva già cominciato a protestare, non farà concorrenza né al commercio del centro ne agli altri supermercati. Quindi questi fascistelli sono dei veri innovatori. Nessuno, che non sia in preda a sostanze psicotrope, si mette a duellare con la “realtà”, o a negare che in un centro commerciale si eserciti il commercio. Solo chi è ardito ne è capace e, soprattutto, chi “…se ne frega…”.

Corso

Belle oltre la malattia: Mi.Cor lancia il corso di Estetica Oncologica

Belle oltre la malattia: Mi.Cor lancia il corso di Estetica Oncologica

PROMOREDAZIONALE -  Belle oltre la malattia, attraverso una vera e propria iniezione di fiducia. Nasce con questo obiettivo il corso di formazione Estetica Oncologica, organizzato dall&rs...

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.