Over 75 costretti in casa fino al vaccino, la Regione: “Fake news”

81

Del tutto falsa la notizia secondo cui la Regione Marche avrebbe emesso un avviso di restrizione che proibirebbe agli over 75 di uscire di casa prima dell’avvenuta vaccinazione, pena un’ammenda da 500 a 900 euro.

Lo fanno sapere l’Asur Marche (Azienda sanitaria unica regionale) e la stessa Regione: “è una pericolosa fake news l’immagine della presunta ordinanza che si sta diffondendo in queste ore sui social network.

Le Marche sono in zona rossa fino a lunedì e da martedì 6 aprile in arancione.

“La Direzione Generale dell’Asur Marche – si legge in una nota – comunica a tutta la popolazione che la notizia relativa all’avviso di restrizione obbligatoria per i cittadini di età compiuta di 75 anni e oltre è del tutto falsa e verrà denunciata alla polizia postale per gli accertamenti del caso. Sta girando, infatti, da alcune ore sui social – riferisce – una notizia del tutto infondata ed estranea all’Asur. In un momento così difficile ci si appella a tutta la popolazione affinché sia attenta e vigile circa le fake news e che non contribuisca ad alimentarle con le condivisioni”.

L’Asur Marche invita “a consultare i canali ufficiali, per acquisire informazioni corrette e veritiere”, e ricorda che la Regione ha aperto sul sito istituzionale una pagina dedicata alla Sars-Cov2 che è sempre aggiornata, in cui è possibile trovare le informazioni, i i dati aggiornati e gli slot per le prenotazioni, relativamente alle categorie previste dal piano vaccinale nazionale. “Aiutateci – è l’appello – a frenare queste iniziative deplorevoli”.