L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

lunedì, 21 settembre 2020

' Benvenuti a Porto San Giorgio, il comune più ricco che c'è'

Andrea AgostiniPORTO SAN GIORGIO - "Non sono certo il Premier Renzi che in un momento di delirio innanzi al Parlamento Europeo ha affermato gli Italiani essere diventati più ricchi dal 2012 al 2014, quindi non intendo certo dire che i Sangiorgesi in questi stessi anni si siano arricchiti. Tutt’altro".

La provocazione arriva direttamente da Andrea Agostini,capogruppo Consialiare 100% CIVICO. "Porto San Giorgio - spiega -  dal 2012 conosce l’Amministrazione Loira ed i dati sono di tutta evidenza. Tre anni di calo dell’affluenza turistica mentre il commercio locale perde danari anche a forza di mercatini continui, che rappresentano l’unica vera iniziativa politica dell’Amministrazione. Ecco allora che il soggetto più ricco in città diventa il Comune: tre anni di continui aumenti della tassazione a gonfiare le disponibilità degli amministratori fino all’arricchimento immediato ultimo dettato dalla tentata svendita del 49% della San Giorgio Energie, che però ha registrato l’incasso di ben 2.762.400 euro. Un surplus straordinario di entrata, un comune ricco capace di soddisfare esigenze importanti per la collettività e invece no, almeno a sentire l’Amministrazione. Infatti nonostante abbia conseguito il triste primato di avere visto interdetto l’accesso al porto delle imbarcazioni più grandi, il Sindaco afferma non avere risorse per il dragaggio e nonostante abbia distratto somme destinate all’Excelsior per realizzare la piazza di cemento dell’area ex Grand Hotel, sempre Loira afferma non avere i soldi per il recupero del cuore cittadino. Già prima della vendita del patrimonio cittadino, i Sangiorgesi avrebbero avuto il diritto di conoscere per quale investimento si compiva l’operazione. Niente e neppure dopo la vendita si è aperto un confronto con la città su come destinare queste importanti risorse che più non torneranno e invece tutto tace. L’Amministrazione Loira ha anestetizzato il dialogo ed il confronto ad ogni livello, sia politico che sociale.

Eppure tutti sappiamo che c’è chi chiede un centro congressi a sud come Vecchi Presidente Ataf, chi un lungomare omogeneo con una pista ciclabile come Montagnoli Presidente Balneari Confcommercio, chi chiede garanzie nel finanziamento di strutture sportive polivalenti ed aggreganti come Frontoni Presidente onorario Nuova Sangiorgese, chi chiede l’interramento dei cavi dell’alta tensione come Morese coordinatore locale di Fratelli d’Italia, chi il prolungamento di Viale Cavallotti e di Viale dei Pini come i residenti circostanti l’area de La Sacra Famiglia, chi un collegamento viario diretto carrabile e ciclabile con il centro città come i residenti di Santa Vittoria. Senza voce addirittura sono rimasti coloro che ritengono una piscina olimpionica sia necessaria al turismo ed allo sport, così come un cinema multisala al commercio ed alla cultura. Tant’è. Tutto fermo, tutto tace sul fronte degli investimenti strutturali e risolutivi per la vita cittadina, forse ad aspettare di sapere chi candidare alle prossime regionali per meglio disperdere il tutto in mille rivoli di facile consenso pronto cassa corrente ? Fintanto godiamo l’attimo, consapevoli ed orgogliosi di vivere nel comune più ricco che c’è".

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.