L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

giovedì, 18 aprile 2019

Porto San Giorgio, in 400 al Pranzo della solidarietà

PORTO SAN GIORGIO - In quattrocento hanno partecipato domenica scorsa al “Pranzo di solidarietà”, il tradizionale appuntamento aperto ai residenti ultra 65 enni e agli iscritti ai Centri sociali cittadini Nord, Sud, Centro e alla Polisportiva Santa Vittoria organizzato dall’Assessorato ai Servizi sociali alla palestra Nardi.

Per l’occasione è stato predisposto un servizio di trasporto per coloro che non hanno avuto la possibilità di raggiungere la palestra e, su richiesta, i servizi sociali del Comune hanno accompagnato le persone con disabilità.

Sono intervenuti il sindaco Nicola Loira, il presidente del Consiglio Giuseppe Catalini, gli assessori Francesco Gramegna ed Elisabetta Baldassarri, consiglieri di maggioranza e di opposizione, i parroci delle chiese Gesù Redentore e Sacra famiglia e Marina Palmense. “E’ stata un’iniziativa di grande successo – ha detto il sindaco Nicola Loira - si svolge da oltre vent’anni e vede partecipare, oltre ai nostri cittadini, anche gruppi provenienti da Fermo e Porto Sant’Elpidio. Dimostra la voglia di stare insieme nel segno della solidarietà e contro uno dei mali del secolo che è la solitudine”.

Ringraziamenti sono stati rivolti alla Protezione civile comunale, Pro loco, Croce azzurra, San Giorgio Energie, San Giorgio Distribuzione servizi, le ditte Francesco Reali, Mircoli e Pegas.

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.