Porto Sant’ Elpidio – L’addio a Fabio Peroni detto Papalina, il caloroso abbraccio della gente alla sua famiglia


448

di Francesco Pacini 

Questa mattina lo spiazzale antistante la Chiesa di Santa Maria Addolorata del quartiere Corva era gremito da tantissimi cittadini che, munendosi di mascherina e rispettando il distanziamento sociale, hanno voluto portare il loro ultimo saluto al compianto Fabio Peroni che lascia la moglie Moira e i suoi due figli all’età di 58 anni.

È stata una terribile infezione ai polmoni a portarselo via in pochissimi giorni, ma non si tratta di Covid.

Una morte prematura che lascia un grande vuoto all’interno della comunità elpidiense che lo amava e lo rispettava, la stessa che lo vedeva spesso al fianco dei ragazzi delle giovanili dell’allora “Marina Picena” mentre li seguiva nelle partite in casa e in trasferta.

Durante la celebrazione funebre, celebrata da Don Paolo, tanti i giovani presenti davanti la chiesa della piccola piazzetta corvese, ed è proprio li che si trova il bar gestito da Nicolò, il figlio primogenito di Fabio, insieme all’altro figlio Riccardo.

Entrambi hanno voluto dare l’ultimo saluto al padre dedicandogli “My Way” di Frank Sinatra che con le sue note ha scaldato il cuore i tutti i presenti strappando anche qualche sorriso.