L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

giovedì, 13 agosto 2020

Imu milionaria sulle piattaforme petrolifere, è braccio di ferro tra Comune ed Edison

PORTO SANT'ELPIDIO - Sulle piattaforme petrolifere oscillano milioni di euro. Se finiranno in mare o galleggeranno fino alla costa di Porto Sant'Elpidio, lo deciderà il braccio di ferro in tribunale.Il comune si è costituito in giudizio nel ricorso, presentato davanti alla commissione tributaria regionale, da parte della Edison, proprietaria delle piattaforme di trivellazione Sarago Mare A e Vongola Mare 1. La multinazionale non ha alcuna intenzione di pagare una casella esattoriale da oltre 2 milioni di euro che l'ente pretende come Ici per il quinquennio 2007-2011. In primo grado il comune di Porto Sant'Elpidio ha avuto ragione. L'avviso di accertamento è stato ritenuto congruo dalla commissione tributaria provinciale, che ha disposto il pagamento per l'intera superficie della piattaforma, mentre si sono giudicate inapplicabili le sanzioni. La Edison ha deciso di resistere in commissione regionale e l'ente si è affidato all'avvocato Ferdinando D'Amario, che ha già difeso il comune di Porto Sant'Elpidio ed altre amministrazioni pubbliche in casi analoghi.

La sfida a carte bollate tra la società di trivellazione e i comuni va avanti ormai da un decennio. E' ancora in piedi il contenzioso per il periodo 2001-2006: in quell'occasione, in primo grado, si ritenne che la Edison dovesse pagare la tassa sugli immobili solo per la porzione in cui si trovano gli alloggi dei dipendenti, quindi per un'entità minima rispetto alle richieste degli uffici. Nei successivi gradi si è invece stabilito che debba essere conteggiata l'intera area di estrazione petrolifera. Ad oggi, il comune non ha ancora incassato nulla, essendo tuttora pendenti i contenziosi sul pagamento dell'imposta. Complessivamente, inclusi interessi e sanzioni, l'esborso richiesto dall'ente ammonta a quasi 9 milioni di euro.

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.