L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

venerdì, 22 novembre 2019

Maltempo. Spacca. "Le Marche come il Veneto. Dal Governo risposte immediate". Mercoledì l'incontro a Roma

Il primo incontro per la valutazione dei danni e l'individuazione dei possibili interventi straordinari e urgenti per fronteggiare la calamita` che ha colpito le Marche è stato fissato a Roma per mercoledi` 9 marzo prossimo. "Le Marche - fa sapere il Governatore Spacca -  attendono risposte immediate dal governo nazionale. La situazione e` oggettivamente drammatica ed e` quindi necessario fronteggiarla con mezzi straordinari: e` in corso un rilevamento su tutto il territorio per effettuare una prima stima dei danni che verra` allegata allo stato di emergenza gia` richiesto al presidente del Consiglio. Nel corso di questa giornata ho provato a contattare direttamente il premier Berlusconi che pero` si trova ad Helsinki per impegni istituzionali e non abbiamo quindi potuto parlare. Sono stato invece contattato dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri Gianni Letta e dal ministro del Lavoro Maurizio Sacconi. Tutta l'area regionale anche se in diversa misura e` coinvolta, gli eventi meteorologici eccezionali sono stati prolungati e smottamenti e frane sono continuamente monitorati in quanto in costante evoluzione. Con il passare delle ore - prosegue Spacca - si stanno ripristinando condizioni di normalita` in base alle priorita` individuate, ma questo non basta: sono necessarie, come gia` avvenuto per il Veneto, risorse sia per continuare a gestire l'emergenza sia per predisporre il rilancio di quelle attivita` gia` interessate dalla crisi economica che questa ondata di maltempo rischia di mettere definitivamente fuori dal mercato con conseguenze per l'occupazione che potrebbero essere drammatiche. Per questo ribadisco con forza la necessita` assoluta di un tavolo di coordinamento al Consiglio dei Ministri che affronti i vari aspetti della situazione e di un incontro urgente con il presidente Berlusconi. A fronte delle numerose difficolta` comunque ' sottolinea ancora il presidente - la risposta operativa della Regione Marche e` stata immediata. Le risorse umane a nostra disposizione sono diffuse su tutto il territorio. Sono state aperte le Sale operative integrate delle Province e i Centri operativi comunali e ogni mattina il Comitato operativo regionale si riunisce per dare risposte integrate sul territorio nella massima collaborazione con tutti i soggetti coinvolti'. Attualmente sono operativi 24 ore su 24 3mila volontari della Protezione civile appartenenti a oltre 300 associazioni che prestano la loro opera a scaglioni di 700 unita` a rotazione. Gli interventi attivati fin dalle prime ore dell'emergenza riguardano 32 aree interessate dagli allagamenti (9 nella provincia di Ascoli, 5 in quella di Fermo, 8 in quella di Macerata, 7 in quella di Ancona e 3 in quella di pesaro e Urbino) e 53 strade non transitabili. 'Il livello di attenzione rimane dunque altissimo ' conclude Spacca - e chiedo a enti e istituzioni, ma anche ai cittadini di seguire alla lettera le procedure consigliate dalla Protezione Civile soprattutto nel caso in cui ci si trovi in situazioni di rischio. A volte piccoli accorgimenti che possono anche sembrare banali possono evitare o quantomeno limitare danni enormi'.

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.