L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

lunedì, 14 ottobre 2019

Un'estate con il folk marchigiano. Anche Gene Gnocchi ha detto si

C'e anche Gene Gnocchi nell'estate folk marchigiana. Il noto artista sara', infatti, ospite di uno degli appuntamenti “clou” del cartellone di eventi estivi dell'Unione gruppi folklorici marchigiani, presentato questa mattina, a Palazzo delle Marche , dal presidente dell'Assemblea legislativa, Vittoriano Solazzi, e dalla presidente dell'Ugfm, Donatella Bastari. Gnocchi sarà protagonista a Belvedere Ostrense, il 16 giugno, dell'evento organizzato dal gruppo folk “La Raganella” impegnata in un progetto di valorizzazione delle musiche e dei canti popolari. “Penso che si stata una grande intuizione – ha sottolineato il presidente Solazzi – mettere in rete, attraverso l'Ugfm, quella ricchezza straordinaria che sono i gruppi folk della nostra regione. L'Assemblea legislativa non può, dunque, che essere vicina e sostenere l'importante lavoro che l'Unione gruppi folklorici marchigiani sta facendo per valorizzare le nostre tradizioni”. La conferenza stampa di stamani, durante la quale sono stati messi in evidenza i principali appuntamenti estivi organizzati dai gruppi folklorici delle Marche, è stata anche l'occasione per conoscere le iniziative in cantiere dell'Ugfm. Come il progetto – illustrato dal co-direttore dell'Istituto Confucio di Macerata, Yan Chunyou - che vede l'Ugfm, l'Istituto Confucio dell'Università di Macerata e l'Università Normale di Pechino promuovere l'arte e il folkore cinese. Nell'ambito dei festival maceratesi verrà, infatti, ospitata una delegazione della Repubblica Popolare Cinese che produrrà spettacoli folklorici, mostre d'arte, esposizioni di oggetti di artigianato artistico e di prodotti gastronomici, sulla scia dell'insegnamento del grande missionario maceratese Matteo Ricci. “Un progetto – ha spiegato Donatella Bastari – non fine a se stesso, ma che prevede anche un scambio culturale. Una delegazione dell'Ugfm si recherà nel 2013 in Cina con un gruppo flolklorico regionale che rappresenterà tutti i gruppi marchigiani nei diversi momenti istituzionali”. Ad animare l'estate 2012 saranno dieci rassegne di respiro sia nazionali sia internazionali. Tra le novità di quest'anno anche il “Folk in Festival nella terra delle armonie” dove i maggiori festival della provincia di Macerata (Matelica, Castelraimondo, Apiro, Macerata, San Ginesio) fanno rete e danno vita a un mese di spettacoli con i più importanti gruppi folk mondiali. In corso di realizzazione, inoltre, un volume sul saltarello marchigiano scritto in collaborazione con il professor Pino Gala, insegnante di Lettere al Liceo Artistico di Firenze. Il libro verrà pubblicato dall'Assemblea legislativa delle Marche ed è il frutto di un'intensa ricerca nelle tradizioni popolari. Sono intervenuti alla conferenza stampa anche gli assessori alla Cultura dei comuni di Apiro e San Ginesio e il sindaco di Belvedere Ostrense, Riccardo Piccioni.

 

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.