L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

lunedì, 14 ottobre 2019

Cuochi, camerieri e commessi. Per loro nelle Marche il lavoro c'è ancora

Nelle Marche si assume ancora. Ma delle 3.990 assunzioni previste dalle imprese entro la fine di settembre, il 61,3 per cento è a carattere stagionale e solo il 14,7 per cento a tempo indeterminato pari a 580 posti di lavoro. Inoltre, l’11,8 per cento dei posti disponibili difficilmente potrà essere ricoperto, perché di difficile reperimento. Infine soltanto un’impresa su tre assumerà giovani sotto i 29 anni mentre per oltre la metà delle imprese non è importante l’età dei candidati.

E’ questo il quadro del mercato del lavoro marchigiano disegnato dal Centro Studi Unioncamere Marche per i prossimi mesi. “Nonostante la difficile situazione economica” afferma il presidente Unioncamere Marche Alberto Drudi “le assunzioni previste dalle imprese marchigiane nel terzo trimestre dell’anno sono in crescita del 4 per cento rispetto allo spesso periodo del 2011 ma ciò è dovuto soprattutto alle assunzioni stagionali che aumentano del 26 per cento mentre i posti di lavoro non stagionali disponibili sono in diminuzione dell’8 per cento. In una situazione del genere l’impegno delle istituzioni deve essere quello di favorire sempre più l’incontro tra domanda e offerta di lavoro per non disperdere nessuna delle capacità professionali disponibili nella Regione”.

Le figure professionali più richieste in regione sono quelle dei cuochi, camerieri ed in genere addetti del settore ristorazione. Ne servono 1.180, quasi tutte con un contratto a tempo determinato, per la maggior parte a carattere stagionale e con precedenti esperienze di lavoro. Buone possibilità di occupazione anche per i commessi e altro personale qualificato nelle attività commerciali (420) così come per gli operai metalmeccanici ed elettromeccanici (340). Inoltre servono 180 operai specializzati nel tessile abbigliamento e 160 nell’industria alimentare. Ma in entrambi i casi, il 33 per cento delle qualifiche richieste viene considerato di difficile reperimento. Interessante la ricerca delle imprese di 150 tecnici in campo informatico, ingegneristico e della produzione. Delle 3.930 assunzioni previste 330 riguardano personale generico. Secondo il Centro Studi Unioncamere, il 70 per cento delle assunzioni sarà concentrato nel settore dei servizi e il 64 per cento nelle imprese con meno di 50 dipendenti. Con la crisi diminuisce anche la possibilità di trovare lavoro per gli immigrati, richiesti dalle imprese solo nel 9 per cento delle assunzioni rispetto al 17 per cento dello stesso periodo dell’anno scorso. Per quanto riguarda i titoli di studio, da sottolineare che nel 54 per cento delle assunzioni non stagionali è richiesta una laurea o un diploma.. Guardando alle assunzioni previste sul territorio regionale, si ha che 1.140 si avranno in provincia di Ancona, 890 a Pesaro Urbino, 670 a Macerata, 500 ad Ascoli Piceno e 420 a Fermo.

 

MARCHE, ASSUNZIONI PREVISTE NEL III TRIMESTRE 2012

3° trimestre 2012

Assunzioni

di cui (%):

previste
(v.a)

di difficile reperimento

attività stagionali

a tempo indeterminato

TOTALE

3.930

11,8

61,3

14,7

Ingegneri e specialisti in discipline scientifiche e della vita

30

10,3

--

--

Specialisti e tecnici della sanità e dei servizi sociali

80

25,3

--

--

Specialisti e tecnici amministrativi, finanziari e bancari

70

8,7

--

49,3

Specialisti e tecnici del marketing, vendite, distribuz.

80

46,4

--

56,0

Insegnanti e altri tecnici dei servizi alle persone

50

0,0

69,4

--

Tecnici in campo informatico, ingegneristico e della produzione

150

17,2

--

33,1

Addetti all’accoglienza, all’informazione e all’assistenza della clientela

80

7,5

84,2

--

Personale di segreteria e servizi generali

140

4,2

46,9

36,1

Addetti alla gestione dei magazzini e spedizionieri

150

0,7

89,0

--

Commessi e altro personale qualificato nelle attività commerciali

420

6,7

--

12,9

Cuochi, camerieri e professioni simili

1.180

12,3

85,7

1,4

Operatori dell'assistenza sociale e dei servizi sanitari

90

1,1

93,9

--

Professioni operative dei servizi alle persone e di sicurezza

100

19,6

90,7

--

Operai specializzati nell’edilizia e nella manutenzione degli edifici

110

2,8

42,9

24,8

Operai specializzati e conduttori di impianti nell'industria alimentare

160

33,3

18,0

--

Operai specializzati e conduttori di impianti nel tessile-abbigliamento

180

33,5

--

--

Operai metalmeccanici ed elettromeccanici

340

7,4

--

10,6

Operai nelle industrie chimiche, del legno, della carta e altre industrie

60

15,3

76,5

37,3

Conduttori di mezzi di trasporto e di macchinari mobili

100

1,0

65,0

Personale generico

330

3,0

--

26,1

Fonte: Unioncamere - Ministero del Lavoro, Sistema Informativo Excelsior, 2012

Marche, assunzioni per provincia

assunzioni

ANCONA

1.440

PESARO URBINO

890

MACERATA

670

ASCOLI PICENO

500

FERMO

420

MARCHE

3.930

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.