L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

sabato, 20 luglio 2019

Bandiere arancioni a 17 comuni delle Marche

Consegnate, alle Grotte di Frasassi, e Bandiere Arancioni 2012 ai 17 comuni delle Marche - seconde solo alla Toscana - insigniti del marchio di qualita' turistico ambientale del Touring Club Italiano.

“Quella marchigiana - ha detto il presidente della Regione, Gian Mario Spacca - è una comunità dinamica che sta facendo della qualità la propria bandiera. Una bandiera arancione. La Regione è impegnata ad accompagnare il territorio marchigiano in un processo di valorizzazione del patrimonio culturale, artistico, ambientale fino a farne un volano anche economico, per sostenere il lavoro e l’occupazione. Un nuovo motore di sviluppo e di crescita. Le Marche, in questo senso, sono assolutamente competitive: l’offerta turistica regionale, in controtendenza con le negative performance italiane, ha visto aumentare quest’anno il numero di turisti. La Regione ha fatto una scelta innovativa: potenziare la proposta turistica sul mercato globale, superando l’offerta per territori e privilegiando quella per network omogenei. Balneare, di meditazione, termale, dell’entroterra, culturale, ecc. I centri bandiera arancione sono uno di questi network, che non significa solo qualità delle singole località che possono fregiarsi di questo riconoscimento basato su numerosi e rigidi criteri, ma espressione di un sistema turistico integrato. Dobbiamo proseguire su questo sentiero. Il turismo dei borghi storici dell’entroterra è uno dei segmenti qualificanti dell’offerta marchigiana. Un segmento sempre più apprezzato sul mercato internazionale, che si caratterizza per una crescente domanda di fascia medio-alta”.

La Bandiera Arancione è stata creata nel 1998 dal Touring Club Italiano, con l'obiettivo di fornire ai turisti uno strumento di scelta e di garanzia e di dotare le località minori di un adeguato strumento per la promozione del territorio. Il Touring Club Italiano premia con questo marchio, le piccole località dell'entroterra, al di sotto dei 15.000 abitanti, che sanno valorizzare le proprie risorse turistiche (arte, cultura, paesaggio e natura, tradizioni e accoglienza, patrimonio artistico e culturale, enogastronomia, artigianato) senza compromettere l'ambiente, il contesto socio-culturale, l'identità locale. La Bandiera Arancione ed il Touring Club Italiano seguono la strada della qualità certificata per promuovere un turismo civile ed un modello di sviluppo ecosostenibile. Su un totale di 192 comuni in Italia la regione Marche ne vanta ben 17 insigniti con il marchio “Bandiera Arancione” è seconda nella classifica delle regioni solo alla Toscana come numero di bandiere ricevute. Un importante prestigio per le località interessate, che fanno parte di un circuito promozionale internazionale del Touring Club Italiano. L’ottenimento del marchio avviene in base alla conformità dei Comuni di oltre 250 requisiti richiesti dal Touring Club tra i quali: la valorizzazione del patrimonio culturale, la tutela dell'ambiente, la cultura dell'ospitalità, l'accesso e la fruibilità delle risorse, la qualità della ricettività, della ristorazione e dei prodotti tipici. Il marchio è temporaneo e subordinato al mantenimento dei requisiti nel tempo; la verifica avviene ogni tre anni con una tempistica fissata dal Touring a livello nazionale, valida per tutti i Comuni a prescindere dall’anno di assegnazione del riconoscimento. Sul territorio regionale opera l’Associazione Paesi Bandiera Arancione con attività mirate a consolidare processi virtuosi di miglioramento quantitativo e qualitativo delle esperienze di rete su tematiche legate all’ambiente, al turismo e al territorio attraverso un confronto costante, l’ottimizzazione dell’informazione amministrativa, la condivisione e lo scambio efficace di buone pratiche; non ultimo si pone l’obiettivo di incrementare i flussi turistici, comunicando una nuova modalità di vivere il territorio.

Paesi Bandiera Arancione della Regione Marche Acquaviva Picena (AP), Camerino (MC), Corinaldo (AN), Genga (AN), Gradara (PU), Mercatello sul Metauro (PU), Mondavio (PU), Montecassiano (MC), Montelupone (MC), Monterubbiano (FM), Ostra (AN), Pievebovigliana (MC), Ripatransone (AP), San Ginesio (MC), Sarnano (MC), Staffolo (AN), Urbisaglia (MC)

Pellegrinaggio

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.