L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

giovedì, 18 luglio 2019

Le Marche al galoppo. Fino al 10 aprile sarà a Roma per "Tre terre e cavalli"

Scoprire le Marche in sella ad un cavallo. Un modo diverso ed emozionante per immergersi a fondo nella bellezza dei nostri paesaggi, per conoscere la vera natura e i segreti del nostro territorio e per apprezzare una tradizione ippica che nella nostra regione si fonda su antiche radici culturali e sociali. E' questa la finalita` della partecipazione della Regione Marche, con un proprio stand alla prima edizione di 'Terre e Cavalli' che si e` aperta oggi a Roma fino al 10 aprile e che vede la collaborazione di cinque operatori turistici specializzati : Rustico del Conero; M&M Holidays di Ascoli Piceno; ACOT ' Ass.ne cuprense di Ascoli Piceno; Maraviglia di GGf Group di Ancona ; Agriturist Marche di Ancona .

'C'e` l'esigenza di diffondere maggiormente la conoscenza della tradizione ippica che anche nelle Marche e` presente storicamente, per esempio con Musei demo antropologici, come quello della Carrozza a Macerata o quello Storico del Trotto, a Civitanova Marche o con gli ippodromi di lunga data. ' Cosi` spiega l'assessore regionale al Turismo e Sport, Serenella Moroder la partecipazione delle Marche a questa manifestazione tematica all'interno di 'Roma Cavalli ' Salone dell'Equitazione e Ippica' rivolta al turismo equestre e quindi ad un pubblico che ama soprattutto il contatto con la natura e la cultura dei luoghi. L'assessore Moroder - presente domani a Roma presso lo stand regionale ' ha poi rilevato che si tratta di una tradizione e di un segmento turistico che non sempre ha la giusta attenzione, mentre esistono moltissime iniziative sul nostro territorio che si coniugano perfettamente con il turismo verde e con quello culturale, per scoprire i tanti borghi storici vicino ai numerosi parchi regionali e a quello nazionale dei Sibillini. 'Solitamente - prosegue - si tende a considerare l'equitazione solo come uno sport d'elite. E' vero, puo` essere anche questo, ma non solo. Oggi e` diventata una pratica sportiva alla portata di molti perche` la fitta rete di agriturismi e country house che anche nelle Marche propongono questa offerta , si e` molto ampliata ed ha raggiunto standard qualificati in grado di soddisfare qualsiasi esigenza. Mi piace sottolineare poi la valenza sociale che l'equitazione ha assunto ormai da diversi anni anche nella nostra regione. Grazie alla UISP ' Unione Italiana Sport Per Tutti - la cultura equestre sta diventando un modo per avvicinarsi ai problemi di una fascia debole come quella dei disabili. E' dalla medicina di Ippocrate che l'ippoterapia rappresenta un' efficace tecnica di riabilitazione e che specialmente nei piu` giovani da` risultati strabilianti. Nelle Marche anche questa attivita` riabilitativa vanta una lunga e prestigiosa tradizione e ne siamo orgogliosi.

L'azione promozionale delle Marche a questa prima edizione di' Terre e Cavalli' sara` dunque finalizzata soprattutto alla destagionalizzazione dell'offerta, consapevoli che attraverso il turismo equestre, un turismo basato su ritmi rilassanti e sul profilo di un turista alla scoperta autentica della natura, puo` trainare altri segmenti come l'enogastronomia, l'artigianato, i prodotti tipici, il turismo naturalistico. ' Le Marche vantano un numero cospicuo di piccoli maneggi nei tanti agriturismi,cosi` come vengono organizzati numerosi corsi ed esistono vere e proprie ippovie, cioe` itinerari specializzati per godere appieno il fascino di una passeggiata a cavallo.

La UISP Marche promuove attivita` dilettantistiche nel parco Gola della Rossa. Nei Sibillini il Ministero dell'Ambiente ha realizzato la Grande Ippovia che consente la fruizione del Parco nazionale collegandolo con gli altri Parchi nazionali del centro Italia ( Monti della Laga e Parco della Majella). Inoltre il Grande Sentiero Verde , realizzato da Fitetrec-Ante, che tocca tre province : Pesaro-Urbino, Ancona e Macerata. Altre attivita` equestri sono presenti a Monte Castellaro( nel Parco San Bartolo), alla Gola del Furlo e con il WWF. Infine la Federazione Italiana Sport Equestri ha promosso, insieme alle discipline olimpiche, le attivita` equestri in campagna attraverso l'impegno di 48 centri disseminati su tutto il territorio regionale

Pellegrinaggio

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.