L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

giovedì, 18 luglio 2019

"Per non dimenticare". L'Assemblea Legislativa celebra la Giornata della Memoria

“Questa pagina buia della nostra storia va ricordata non come esercizio rituale o retorico ma nella profonda convinzione che ricordare significa anche agire concretamente, nel vivere quotidiano, contro ogni forma di discriminazione e abuso dei diritti fondamentali della persona.

Ci sono stati momenti in cui l'uomo ha perso la ragione, la razionalità; pagine molto tristi della storia dell'umanità. Ma il passato non si deve ripetere”.

Così il presidente dell'Assemblea legislativa, Vittoriano Solazzi, in apertura della seduta consiliare dedicata alla commemorazione della Giornata della memoria. “C'è la necessità – ha proseguito Solazzi - di lavorare nelle famiglie, nelle scuole e anche nelle istituzioni perché la cultura del rispetto, della tolleranza e della non violenza sia l'impasto del nostro vivere quotidiano”.

Ospite dell'Assemblea legislativa il presidente della comunità ebraica di Ancona, Bruno Coen, che ha ricordato la sua infanzia ai tempi del nazifascismo. “Le leggi razziali del '38 ci avevano privato – ha detto - della nostra dignità e libertà di uomini. Mentre nei lager si consumava il genocidio la nostra salvezza, qui ad Ancona, la dobbiamo a un bombardamento alleato che colpi nel '43 l'archivio dell'anagrafe e che ha permesso a noi anconetani metterci in salvo grazie anche all'aiuto di tante famiglie di contadini. La nostra famiglia fu aiutata da un sacerdote di Rustico di Polverigi che falsificò i nostri documenti cambiando il nostro cognome, tipicamente ebreo, da Coen in Conti”. E ancora: “Le violenze non accennano a diminuire. In tutto il mondo continuano i genocidi. Il nostra pianeta sembra impazzito. Ogni giorno che passa è intriso del sangue di tanti innocenti. Il dialogo è ancora disatteso. Sono convinto che senza pacifica e civile convivenza non ci sarà possibilità di rendere questo nostro mondo più vivibile e in pace”.

Il presidente della comunità ebraica ha poi fatto un appello ai giovani (ricordando che ogni anno oltre 3 mila ragazzi visitano la sinagoga di Ancona) a non dimenticare perché “Sei milioni di vittime innocenti della Shoah non siano morte in vano – ha rimarcato - ma il loro ricordo sia di benedizione”. Prima di proseguire con i lavori consiliari, la vicepresidente dell'Assemblea, Paola Giorgi, ha letto un passo da “Se questo è un uomo” di Primo Levi. Subito dopo l'Assemblea ha osservato un minuto di silenzio in ricordo delle vittime della Shoah.

Pellegrinaggio

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.