L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

lunedì, 21 ottobre 2019

Modifica articolo1 Costituzione:"Remigio Ceroni surclassa Montesquieu Locke e Aristotele"

Remigio Ceroni, si legge nel suo sito, è nato a Monterubbiano in Provincia di Ascoli Piceno. D’altra parte non tutti possono nascere a Roma o a Milano; ma Remigio si è fatto un cruccio di questo e del fatto che , vicino ai sessanta anni, dopo una lunga militanza, prima D.C. e poi F.I. , si ritrova solo consigliere a Rapagnano, sindaco a Ripatransone, coordinatore del PDL delle Marche e “peone” in Parlamento. Ha capito allora che era arrivato il suo momento: un colpo di scena che può valere un posto nella storia dei “peones”. E solo dopo il clamoroso annuncio, ha saputo anche che, con il suo coraggioso proposito, aveva la possibilità di stracciare il culturame sinistrorso, sulla separazione dei poteri, dei vari Aristotele, Locke e Montesquieu. D’altra parte mi dicono che nel suo ufficio, sulla parete di fronte alla sua scrivania c’è un maxiposter di Silvio; ma in tutte le altre ci sono i suoi grandi modelli parlamentari: Cirielli, in due pose una “ex” ed una “bis”, Corsaro, Calearo, Paniz, Lassini e infine il suo mito, Scilipoti detto “munnizza”. Bisogna dire che l’effetto della sua sgangherata e pestilenziale proposta potrebbe farlo assurgere a quel livello e, comunque, è innegabile che ha conquistato tutte le prime pagine di giornali e telegiornali. Non solo, potrebbe diventare l’unico uomo politico marchigiano, di ambedue gli schieramenti, che ha lasciato un segno, in questa regione, negli ultimi venti trenta anni. Visto come si fa? Lo dico ai Cavallaro, Agostini, Vannucci, Amati, Merloni ecc.. Datevi una svegliata! Fate una proposta ai limiti della realtà, che faccia accapponare la pelle e rimanere sbigottiti. Che so, fate un ddl per sancire che la terra è piatta o, per lo meno, l’Italia. Presentate una modifica costituzionale per affermare il principio della centralità dell’apparato digestivo rispetto a quello urinario, o che la Repubblica ha sede a Marrakesch e che è fondata sul carciofo ripieno di fonduta.

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.