L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

martedì, 16 luglio 2019

Fs, più Frecce sui binari delle Marche

MARCHE - Raddoppia il numero dei Frecciarossa tra Ancona e Milano, a servizio di Ancona e Pesaro

; 2 nuove fermate a Fano e Senigallia. E a Senigallia, per tutta l’estate, faranno scalo 6 Frecciabianca da e per Milano. Sono le principali novità in arrivo nelle Marche con l’offerta estiva del nuovo orario di Trenitalia, in vigore dal prossimo 9 giugno, interamente in vendita su tutti i canali di acquisto. Ai 2 collegamenti quotidiani in servizio fin dallo scorso 14 aprile – che fermeranno anche a Forlì e nella nuova stazione di Reggio Emilia AV– si affiancheranno altri 2 treni, dedicati alla clientela più prettamente turistica.

Il Frecciarossa 9593 partirà dalla città della Madonnina alle 8,05 ed arriverà nella città dorica alle 11,19 ed effettuerà fermate intermedie anche a Pesaro (a. 10,40), Fano (a. 10,48) e Senigallia (a. 10,59). Il Frecciarossa 9594 ripartirà da Ancona alle 17,32 e giungerà a Milano alle 20,50: a Senigallia (p. 17,48), Fano (p. 17,59) e Pesaro (p. 18,08) le altre fermate marchigiane. I 4 Frecciarossa della Milano - Ancona fermeranno anche a Reggio Emilia AV, Bologna e Rimini (2 di essi anche a Riccione e Cattolica).

Novità anche per alcuni Frecciabianca in servizio sulla linea adriatica. Dal 9 giugno e per tutta l’estate 6 Frecciabianca fermeranno il venerdì, il sabato e la domenica anche nella stazione di Senigallia. Le nuove fermate sono frutto di un accordo tra Confesercenti Marche e Trenitalia, in collaborazione con Assoturismo, che prevede sconti per chi sceglierà il treno per andare a villeggiare a Senigallia (rimborso del biglietto di andata e ritorno per vacanze di 15 giorni, del ticket di sola andata per soggiorni di una settimana e del 30% per un solo week-end, info su trenitalia.com e confesercentimarche.it).

Come ogni anno, anche questa estate Rete Ferroviaria Italiana – la società dell’infrastruttura del Gruppo FS Italiane - effettuerà interventi di manutenzione e potenziamento tecnologico all’infrastruttura. La scelta del periodo di apertura dei cantieri è legata al sensibile calo del pendolarismo, che consente di concentrare i lavori evitando ripetute interruzioni nel corso dell’anno e maggiori ripercussioni sulla clientela Nelle Marche, dal 28 luglio al 1° settembre, cantieri aperti sulla Civitanova – Albacina. Gli interventi di potenziamento tecnologico permetteranno di migliorare la regolarità della circolazione. Durante l’esecuzione dei lavori tutti i treni saranno sostituiti con autobus.

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.