L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

domenica, 21 luglio 2019

Arte e poesia dietro le sbarre: al via Liberamente

Prenderà il via nel mese di maggio “Liberamente”, il progetto nato dalla collaborazione tra l’Ombudsman regionale - Difensore dei diritti dei detenuti, l’Ufficio scolastico regionale delle Marche , la Casa Circondariale di Montacuto e il Liceo artistico Mannucci di Ancona. L'iniziativa, presentata questa mattina (28 aprile) ad Ancona, si propone di migliorare la qualità della vita dietro le sbarre e favorire la riabilitazione e socializzazione dei detenuti attraverso laboratori di scrittura creativa, poesia e arte. “Il progetto – ha spiegato l'ombudsman regionale, Italo Tanoni - fa parte di un pacchetto di iniziative per il reinserimento e il recupero psicologico e relazionale dei detenuti, che il garante sta mettendo in atto negli istituti penitenziari marchigiani. Partiamo da Montacuto ma il nostro obiettivo è quello di arrivare a estendere quest'iniziativa anche alle altre realtà penitenziarie marchigiane”. “Liberamente” prevede due

laboratori artistici - uno di scrittura poetica e l'altro di pittura - e quattro incontri con artisti di fama internazionale. Hanno, infatti, aderito al progetto i maestri Bruno d'Arcevia a Oscar Piattella e i poeti Umberto Piersanti e Gianni D'Elia che incontreranno i detenuti di Montacuto nelle prime due settimane di maggio. In seguito verranno attivati i laboratori di scrittura creativa che termineranno nelle prime due settimane di giugno. Il calendario prevede poi due laboratori di arti figurative che si concluderanno entro metà luglio. Le opere e i testi realizzati nel corso del progetto verranno pubblicati dalla Regione Marche.”La nostra ambizione – ha spiegato il dirigente scolastico del liceo artistico Mannucci, Alfio Albani che insieme a Bruno Mangiaterra si occuperà dei laboratori creativi – è quella di arrivare alla realizzazione di una pubblicazione in forma narrativa che racconti cosa è successo nel corso del progetto”. Alla conferenza stampa hanno partecipato il direttore generale dell'Ufficio scolastico regionale, Michele Calascibetta, e la direttrice della casa circondariale di Montacuto, Santa Lebbroni, che ha sottolineato il valore dell'iniziativa “alla quale abbiamo aderito – ha detto – con grande entusiasmo”.

 

Pellegrinaggio

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.