L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

mercoledì, 16 ottobre 2019

Elezioni 2014, Pd approva proposta di regolamento per le primarie di coalizione

ANCONA - Approvato dalla direzione regionale del Partito Democratico riunitasi nel pomeriggio ad Ancona, il regolamento per le primarie di coalizione

per le prossime elezioni amministrative 2014, che verrà poi sottoposto nei Comuni che andranno al voto alle altre forze politiche della coalizione di centro-sinistra.

La candidatura alle primarie può essere avanzata da cittadini appartenenti ad uno dei partiti e/o liste civiche della coalizione e i candidati per poter concorrere dovranno : ► raccogliere un numero di sottoscrizioni di cittadini elettori pari a: - da un minimo di 40 firme a un massimo di 300 (il numero di firme può essere ridotto o incrementato in relazione alla popolazione del Comune). ► allegare una ricevuta del versamento per la copertura delle spese organizzative, la cui entità sarà decisa dalle singole federazioni provinciali ► allegare una certificazione del responsabile finanziario del proprio partito di appartenenza che attesti la regolarità della posizione del candidato rispetto a quanto previsto dal proprio regolamento finanziario.

Non possono candidarsi coloro che, fino al 31 dicembre 2012 hanno ricoperto ruoli istituzionali, incarichi dirigenziali o abbiano svolto notoriamente attività politica in altri partiti o movimenti politici della coalizione.

Le elezioni primarie per la scelta del candidato a sindaco si svolgono con il metodo della maggioranza relativa, vince quindi il candidato che ha ottenuto il maggior numero di voti validi.

Gli iscritti al Partito Democratico possono avanzare la loro candidatura qualora sia stata sottoscritta da almeno il 35 % dei componenti dell’Assemblea del livello territoriale corrispondente, o da almeno il 20% degli iscritti (art.18 comma 3 dello Statuto nazionale.) Il Sindaco uscente, al termine del primo mandato, può nuovamente avanzare la propria candidatura entro il 15 dicembre. Eventuali candidature alternative potranno essere presentate solo se sostenute dal trenta per cento dei componenti dell’ Assemblea territoriale, o dal quindici per cento degli iscritti.

Le elezioni primarie per scegliere il candidato a sindaco si terranno in una domenica compresa tra il 10 gennaio e il 28 febbraio 2014, possibilmente in una sessione unica provinciale che verrà decisa dai coordinamenti delle forze della coalizione. Hanno diritto al voto tutti i cittadini dell’Unione europea residenti nel territorio comunale ovvero i cittadini di altri Paesi in possesso di permesso di soggiorno, che alla data di svolgimento delle elezioni primarie abbiano compiuto il sedicesimo anno di età, i quali dichiarino di riconoscersi nella proposta del Partito democratico ovvero della coalizione e accettino di essere registrati nell’Albo pubblico delle elettrici e degli elettori del PD o della coalizione, al momento del voto.

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.