L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

mercoledì, 17 luglio 2019

Economia, accordo di collaborazione Marche-Brasile

MARCHE - I legami economico istituzionali con la sesta economia mondiale acquisiscono un valore sempre più significativo.

In questo contesto si inserisce la missione nelle Marche di una importante delegazione guidata dal presidente del Sebrae nazionale (Servizio brasiliano per il supporto alla micro e piccola impresa), già ministro brasiliano del Turismo, Luiz Barretto, da ieri in visita nella nostra regione. Oggi il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, e il presidente del Sebrae Barreto, hanno sottoscritto un accordo quinquennale per il rafforzamento e l'ampliamento del campo d'attuazione del partenariato strategico tra l'agenzia brasiliana e la Regione Marche. Obiettivo, nuove forme di collaborazione per il sostegno delle micro, piccole e medie imprese, partendo dal modello metodologico sperimentato con il progetto RST (Rete Servizi Tecnologici) che ha riguardato il comparto del mobile. Progetto finanziato dalla Regione Marche, dal Sebrae e dalla Banca Interamericana di Sviluppo, e che ha avuto il Cosmob - il Centro di trasferimento tecnologico per il settore legno e mobile di Pesaro - come soggetto attuatore per le Marche.

Nell'area di sperimentazione del progetto concentrata attualmente negli stati dell'Amazonas e del Parà, si è attuato l'appoggio allo sviluppo e trasformazione di circa 600 piccole e micro imprese brasiliane del settore del mobile. Oggi, grazie al nuovo accordo, la collaborazione si estende anche ad altri settori strategici per le Marche. "E' un grandissimo piacere - ha detto Spacca - avere di nuovo nelle Marche le massime cariche dell'agenzia per le micro e piccole imprese del Brasile. Assieme a loro una delegazione di alto livello, per consolidare un legame di amicizia che prosegue da anni e per gettare le basi per nuovi progetti comuni. L'accordo di oggi estende questa collaborazione dall'arredamento alla ricerca, tramite la presenza dell'Università di Camerino, e alla calzatura. Il progetto con il Sebrae, anche grazie all'assistenza del Cosmob, è non solo uno strumento di sviluppo per le imprese marchigiane, ma anche un affidabile sistema di relazioni che onora l'Italia".

Erano presenti, tra gli altri, oltre ai presidenti Spacca e Barretto, il presidente del Consiglio deliberativo del Sebrae nazionale - che ha auspicato un ulteriore futuro sviluppo delle relazioni ad altri settori, come la meccanica e l'agroalimentare - e Roberto Simões, vicepresidente dell'associazione nazionale agricoltori, che ha sottolineato l'opportunità di maggiore apporto tecnologico nel comparto agricolo. Presenti anche il presidente Cosmob, Claudio Ferri, Il prorettore vicario - relazioni internazionali dell'Università di Camerino, Claudio Pettinari, il docente del Politecnico di Milano, direttore della Fondazione per l'innovazione e la Ricerca Cotec (presieduta dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano) e consulente scientifico Cosmob, Claudio Roveda. Tra gli obiettivi dell'accordo, la continuazione di forme di collaborazione che hanno posto la Regione Marche come interlocutore privilegiato delle istituzioni e dei principali soggetti economici e tecnologici brasiliani, che possono efficacemente supportare la penetrazione delle imprese marchigiane nel rilevante mercato brasiliano.(

SCHEDA TECNICA DELL'ACCORDO Il progetto Rete dei Valori e Integrazione Produttiva è un modello di risposta innovativo e altamente competitivo indirizzato al Well being, alla sostenibilità sociale e ambientale e a migliorare le condizioni di vita e di accesso alle infrastrutture in genere anche energetiche e urbanistiche, tramite progettazioni integrate sul Sistema Abitare. Si vuole estendere questa strategia, sviluppando in partnership un progetto che il Brasile intende testare e applicare in suoi stati dall'economia matura: dopo Amazonas e Parà, dove la collaborazione con il Sebrae ha già prodotto ottimi frutti, anche Santa Caterina, Paranà, Pernambuco e lo Stato di San Paolo. Questi territori possiedono infatti un tessuto imprenditoriale e di distribuzione commerciale che è già in grado di sostenere ampiamente per il livello tecnologico e gestionale, la formazione di joint venture e partnership imprenditoriali con le imprese marchigiane. Per lo sviluppo del modello di intervento si riconfermano nei Centri Tecnologici, quali il Cosmob, i principali soggetti attuatori per la regione Marche. riconfermando anche l'interazione con l'Università i Centri di Ricerca e gli Enti come il Centro Studi di Politica Internazionale, promosso dal Ministero degli Esteri Si intende organizzare una serie di eventi specifici in Brasile che possano, presentare alle istituzioni e al sistema imprenditoriale brasiliano la compagine delle nostre imprese leader e delle nostre Reti complesse di impresa. La Regione Marche ha consolidato una interazione diretta con la sede della Confederazione Nazionale dell'Industria nello Stato di San Paolo, che permette di avere accesso a tutte le sedi di rappresentanza disseminate sul territorio nazionale, che lavorano trasversalmente in tutti i segmenti produttivi. Si propone poi di operare azioni di rilancio dei progetti organizzando a Washington un evento su iniziativa del Banca interamericana di sviluppo, per la presentazione della metodologia testata in Brasile, agli altri Stati dell'America Latina. Si intende inoltre progettare azioni congiunte e strutturate sul territorio regionale e nazionale per attività di follow up della Missione congiunta Governo/Regioni svoltasi nel maggio 2012 in Brasile, accedendo a fondi del Ministero Sviluppo Economico.

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.