L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

giovedì, 18 luglio 2019

Primo ciak per 'Tempo instabile con probabili schiarite'

Set empo instabile con probabili schiaritePESARO - Ancora una volta un’importante produzione cinematografica ha scelto le Marche

e, precisamente, il territorio pesarese, per ambientare una pellicola che per fama del cast, numeri di addetti e spunti tematici si annuncia di assoluto rilievo nazionale e internazionale. Primo ciak oggi a Pesaro per “Tempo instabile con probabili schiarite”, un film di Marco Pontecorvo che ha come protagonisti Luca Zingaretti e Pasquale Petrolo (Lillo). Nel cast anche Carolina Crescentini e, non certo ultimo, John Turturro, il grande attore e regista statunitense che non si limiterà a un ‘cameo’, ma interpreterà il ruolo di un ingegnere americano, per tre settimane, sulle cinque in programmazione tra Pesaro, Cagli e Fano e Fossombrone.

Il progetto cinematografico – prodotto da Panorama Films, in collaborazione con Rai Cinema e distribuito dalla prestigiosa Good Film – è promosso dalla Fondazione Marche Cinema – Marche Film Commission che ne ha già seguito le fasi preparatorie sotto il profilo del location scouting e dell’assistenza tecnica e logistica alla troupe : circa 60 persone che lavoreranno e alloggeranno fin quasi alla fine di giugno nella nostra regione, avendo modo di apprezzarne ospitalità e bellezze, nel pieno della stagione migliore. Oltre alle mansioni tecniche, moltissimi i ruoli secondari e le figurazioni reperite sul territorio regionale (quasi cinquecento!) per la realizzazione di questo lungometraggio. Sceneggiato dallo stesso regista, insieme a Roberto Tiraboschi, il film si incentra sul ritrovamento casuale, fatto da due amici nel cortile della loro cooperativa sull’orlo della bancarotta, di un giacimento petrolifero. Una vera “miscela esplosiva” che farà saltare tutte le regole: amicizie e matrimoni in frantumi e l’intero paese in subbuglio.

“È una commedia amara – spiega Marco Pontecorvo - Una sarcastica metafora dei vizi, dei difetti, ma anche delle virtù dell’Italia di oggi”. Il set è stato allestito in una fabbrica di divani che ha colto la troupe senza, però, fermare la produzione. Oggi le prime scene, con un Luca Zingaretti alle prese con il dialetto pesarese. Il film infatti, come detto, avrà una connotazione marchigiana anche sotto il profilo dei dialoghi e del linguaggio, tanto che il regista ha voluto un vero e proprio “dialect coach” per gli attori perché entrino realisticamente nei luoghi e nelle atmosfere narrate anche attraverso il modo di parlare. Del resto anche al casting, ai provinanti per le figurazioni si richiedeva la conoscenza del dialetto pesarese. “È un progetto in cui abbiamo subito creduto – spiega Anna Olivucci, responsabile di Marche Film Commission - seguendolo sin dai primi passi, ormai due anni fa. Ci è sembrato interessante per gli spunti tematici, caratteriali e persino “storici” che lo legavano alla regione Marche. E stiamo promuovendo con piacere l’impiego nel film di personale e professionisti locali forniti dalla Production Guide di Marche Film Commission. E sono già una trentina tra tecnici e operatori e figurazioni che saranno utilizzati nella produzione. Fra questi, una vera chicca: la presenza nel cast del film - nel ruolo di un consigliere dell’opposizione, argutamente caratterizzato - di Giorgio Montanini, il comico one-man-show reduce da un recente successo televisivo.

Pellegrinaggio

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.