L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

giovedì, 18 luglio 2019

Istat, ai marchigiani il primato della longevità

MARCHE - Marchigiani ancora in vetta alla classifica di longevità.

Ad annunciarlo è la Coldiretti sulla base dei nuovi dati demografici diffusi dall'Istat, secondo i quali gli abitanti della nostra regione vivono un anno in più rispetto alla media nazionale. Secondo i numeri 2013, gli uomini marchigiani, infatti, conquistano il primo posto nella classifica delle regioni più longeve con una media di 80,8 anni, contro una media nazionale di 79,8. Bene anche le donne che si collocano in seconda posizione dopo le trentine, con 85,5 anni (il risultato italiano è di 84,6). Primati che, secondo Coldiretti, sono fortemente legati alla connotazione rurale della nostra regione, dove il 66 per cento del territorio è gestito dalle imprese agricole e si segue uno stile di vita sano, con un’alimentazione ancora legata ai prodotti del territorio e fondata sui principi della dieta mediterranea. Lo dimostra anche il dato sugli ultracentenari che nel giro di venti anni è più che quintuplicato, passando da 99 a 507.Record, sottolinea Coldiretti Marche, che vanno ora mantenuti, intervenendo soprattutto sulle nuove generazioni, quelle più a rischio a causa del consumo di alimenti poco salubri. Da qui l’impegno, con i circa quattrocento punti della rete di Campagna Amica attivati sul territorio regionale, per proporre alimenti sani e di qualità.

Pellegrinaggio

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.