L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

martedì, 12 novembre 2019

La Biblioteca regionale e l'archivio di stato si incontrano a Cartacanta

“Portare la Biblioteca regionale delle Marche a essere conosciuta e utilizzata da quanti più cittadini. Questo è il proposito prioritario di un’istituzione pubblica al servizio della comunità” Parole della Vice Presidente del Consiglio regionale, Paola Giorgi che è anche Presidente della Biblioteca regionale delle Marche, che nel pomeriggio di ieri (22 maggio) ha presentato, nella sala convegni di Cartacanta, le funzioni, le attività e il patrimonio di questa importante struttura. L’evento ha posto in risalto l’interessante rapporto che esiste la Biblioteca regionale e l’Archivio di Stato di Macerata, uno dei più importanti delle Marche. “Entrambe le istituzioni – ha detto la Direttrice dell’Archivio Maria Grazia Pancaldi - hanno il compito fondamentale di conservare, tutelare e diffondere la cultura e la storia delle Marche.” “Un compito importante – ha detto Paola Giorgi – in un’epoca in cui la globalizzazione lievita ogni confine e dove appare fondamentale mantenere vive le radici della conoscenza comune.” La Biblioteca dell’Assemblea legislativa ha un patrimonio molto consistente. Non solo di tipo giuridico, ma anche storico, sociale e culturale. Sono più di venticinquemila i volumi che parlano, di tutto quanto è legato alle Marche e ai marchigiani e che fanno di questa struttura la “Teca della Marchigianità.” Una missione comune all’Archivio di Stato di Macerata, che raccoglie materiale istituzionale di enorme interesse storico, non solo per la provincia ma per l’intera regione. In esso sono raccolti infatti documenti che a partire dal XV secolo hanno visto Macerata essere sede delle principali magistrature pontificie della Marca d’Ancona che avevano giurisdizione in tutto il territorio regionale. La Pancaldi ha presentato quelle che saranno le iniziative future dell’Archivio, prime fra tutte la messa in rete di notizie che consentiranno agli studiosi e ai singoli cittadini di venire a conoscenza del materiale conservato in maniera diretta e veloce. Il Convegno ha rappresentato, inoltre, l’occasione per la presentazione di un libro, edito dall’Istituto storico della Resistenza di Macerata e patrocinato dall’Assemblea legislativa, che è frutto del progetto europeo “Before and Beyond Auschwiz. Il Progetto e il volume sono stati illustrati dalla Presidente dell’Istituto Annalisa Cegna, che ha evidenziato quelli che sono gli aspetti fondamentali della ricerca, svolta in collaborazione con l’università di Macerata e di altre Università europee, in occasione del convegno “Auschwiz, prima e dopo”.

 

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.