L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

sabato, 16 novembre 2019

Maltempo: scuole e negozi chiusi a Senigallia Danni ingenti a Pesaro

MARCHE - Danni, allagamenti e scuole chiuse. E' allarme maltempo nelle Marche, dove la pioggia caduta nella notte, ha caUsato nitevoli disagi in tutta la regione.

PESARO A causare i danni maggiori sono state le raffiche di vento. Devastato il lungomare. Alcuni stabilimenti balneari hanno subìto danni ingenti, in particolar modo nella zona della Palla di Pomodoro (bagni Tina) e sottomonte (bagni Bibi, bagni Margherita e bagni Due Palme). Si stanno verificando anche eventuali danni alla pista ciclabile sottomonte. Danni anche alle strutture pubbliche, sempre nella zona della Palla: danneggiata la passeggiata in legno, divelte le panchine, molte delle quali sono state portate via dal mare. Ribaltata dal vento anche la “giostrina” che si trova nelle vicinanze.A baia Flaminia il mare è arrivato a lambìre la strada. Tutta l'area della spiaggia è stata invasa da legnatico e detriti trasportati dalla mareggiata, fino a via Varsavia.Chiusa la zona in fondo a viale Trieste (in corrispondenza dell'incrocio con viale Napoli): la strada infatti, raggiunta dal mare che vi ha portato anche sabbia, era allagata.

Fiume Foglia La vera emergenza è stata causata l'eccezionale innalzamento del fiume Foglia. In corrispondenza di via Sardegna, il livello delle acque ha lambìto l'argine del fiume,  tracimando leggermente; tracimazioni diffuse anche nella zona rurale, tra il ponte di Borgo Santa Maria e  villa Ceccolini. Allagato anche il sottopasso di via Gradara. “Mai vista una tale forza del mare. I danni maggiori si sono infatti avuti lungo la costa – raccontano il sindaco Ricci e l'assessore Biancani di rientro dai sopralluoghi –, dove il mare, soprattutto a causa del forte vento, è arrivato fino agli stabilimenti balneari, portando via quasi completamente la sabbia che i bagnini avevano depositato a salvaguardia della spiaggia. Stiamo già effettuando una prima valutazione dei danni, che pensiamo, purtroppo, saranno importanti”.

SENIGALLIA Allarme a Senigalli dove, a causa delle forti mareggiate e dell'onda di ritorno del fiume, il Comitato Operativo Comunale ha deciso la chiusura fino a nuova disposizione di tutti gli esercizi commerciali nel centro storico, del ponte 2 Giugno e del ponte Garibaldi. tutta la popolazione che risiede nella zona Porto e Portici Ercolani è invitata a spostare le proprie auto e a salire ai piani alti. A titolo precauzionale tutte le scuole di ogni ordine e grado rimarranno chiuse. Intorno alle 13 il Centro operativo comunale di Senigallia fa sapere che il livello del fiume Misa si sta lentamente abbassando.

MARZOCCA - La situazione critica è determinata oltre che dalla pioggia, dal forte vento di levante che impedisce al mare di ricevere causando un'innalzamento del livello del fiume. Situazione particolarmente critica a Marzocca con l'acqua che ha invaso parte del lungomare e reso inagibili alcuni sottopassi. Chiuso al traffico lungomare Italia, allagati i sottopassi delle "Piramidi" e Traversa Cesano.

FERROVIA Sta lentamente tornano alla normalità la circolazione ferroviaria sulla parte marchigiana della Linea Adriatica, dopo i rallentamenti registrati tra le 4.30 e le alle 7.20 di questa mattina. Violenti mareggiate, infatti, hanno spinto detriti sui binari, specialmente su quello lato mare in direzione Ancona, tra Falconara ed Ancona e tra Fano e Marotta, rendendo difficoltosa la normale circolazione dei treni. Conseguenze su 20 treni: 4 Frecce e 10 Regionali hanno registrato ritardi fino a 40 minuti, altri 6 Regionali sono stati cancellati.

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.