L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

domenica, 20 ottobre 2019

Spese in Regione, chiusa l'inchiesta 66 indagati Con i rimborsi occhiali, frigoriferi e cene

ANCONA -  La Procura di Ancona ha chiuso l'inchiesta sull'utilizzo dei fondi del Consiglio regionale delle Marche tra il 2008 e il 2012.

 In queste ore sono in corso le notifiche della chiusura delle indagini per 66 indagati per le ipotesi di reato di peculato o concorso in peculato e in un solo caso di truffa: dei 66 indagati, 61 sono consiglieri, 23 dei quali hanno ricoperto la carica di presidente di un gruppo consiliare.

In questi due anni e mezzo di indagini la Guardia di Finanza ha controllato documenti contabili, rendiconti, ma anche scontrini e fatture. Nel mirino  spese ritenute poco istituzionali: costi di collaborazioni e incarichi, pubblicità, materiale promozionale per convegni di cui non è documentato l'effettivo svolgimento, servizi televisivi su commissione, App scaricate da iTunes. Poi ci sarebbero gli occhiali del governatore Spacca e il frigorifero del consigliere Franco Sordoni, insieme a miele, torte mostarda e perfino il lardo di Colonnata acquistati da un esponente di FI.

Le principali ipotesi accusatorie contro il presidente della giunta ed il presidente del Consiglio regionale Vittoriano Solazzi, oggi in Marche 2020, riguardano pranzi e cene, spese postali, manifesti, consulenze, servizi di telefonia.

E' invece indagata per truffa l'ex consigliere dell'Idv, oggi assessore Paola Giorgi, che avrebbe dichiarato di risiedere fuori Ancona, percependo rimborsi chilometrici non dovuti. 

Ora, tutti gli indagati avranno 20 giorni di tempo per presentare le loro memorie difensive.

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.