L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

domenica, 21 luglio 2019

Alluvione Marche. Ok al decreto per i risarcimenti alle aziende agricole. Pronti contributi fino all'80%

Il Ministero per le politiche agricole e forestali ha provveduto oggi all’attivazione degli interventi compensativi del Fondo di solidarietà nazionale nelle aree colpite da eventi alluvionali per le strutture aziendali e le infrastrutture connesse all’attività agricola.A darne notizia è l’assessore sangiorgese Massimiliano Gula, che ha incontrato oggi a Roma il ministro Francesco Saverio Romano , rappresentando la situazione di grave difficoltà per il territorio marchigiano, conseguente all’alluvione dell’1 e 2 marzo, che ha messo in grave difficoltà famiglie ed imprese di vaste aree della regione. Il Ministro ha firmato un decreto in cui accoglie la proposta della Regione Marche e dichiara “l’esistenza del carattere di eccezionalità degli eventi calamitosi per effetto dei danni a strutture aziendali e infrastrutture connesse all’attività agricola”. Il provvedimento riguarda tutte e cinque le province delle Marche. Troveranno quindi applicazione le specifiche misure di intervento previste dal Decreto legislativo n.102 del 2004, nel testo modificato dal Decreto legislativo n.82 del 2008. Due gli ordini di indennizzi previsti: quello relativo all’art. 5 comma 3 del decreto legislativo e quello che fa capo all’articolo 5 comma 6. Il primo prevede che “per i danni causati a strutture aziendali e scorte possano essere concessi a titolo di indennizzo contributi in conto capitale fino all’80% dei costi effettivi”. Il secondo indica la possibilità di “adottare misure per il ripristino delle infrastrutture connesse all’attività agricola, tra cui quelle irrigue e di bonifica, con onere a totale carico del Fondo di solidarietà nazionale”. “Sono molto soddisfatto che il ministro Romano abbia compreso le difficoltà del territorio marchigiano in seguito ai gravi eventi alluvionali dello scorso marco ed abbia firmato il decreto per la concessione del Fondo di solidarietà nazionale al nostro territorio. Sapevo che la Regione Marche aveva chiesto al Ministero l’istituzione di questo fondo e mi sono personalmente attivato in ragione dei rapporti istituzionali, ma anche di amicizia che mi legano all’on. Romano, anche come responsabile regionale del suo movimento politico Popolari di Italia domani. Questo è l’unico senso di fare politica che conosco e che guida la mia azione e quella dell’amministrazione Agostini: cercare di ottenere risultati senza guardare ai campanili né agli schieramenti di partito, ma pensando prima di tutto al proprio territorio. Sono contento per le Marche e per quelle aziende che potranno ottenere indennizzi fondamentali per ripartire. Lascio agli altri i continui attacchi personali nei miei confronti e continuo a guardare alle esigenze reali di Porto San Giorgio, del fermano e delle Marche”.

 

 

 

Pellegrinaggio

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.