L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

lunedì, 23 settembre 2019

Confindustria Marche, l'accordo sulle polveri sottili penalizza le imprese

I provvedimenti assunti dalla Regione Marche, nell’Accordo con i Comuni e le Province, hanno ricadute estremamente penalizzanti sulle attività economiche. Confindustria Marche si è incontrata con l’Assessorato all’Ambiente ed il Servizio di Tutela Ambientale per contestare nel metodo e nel merito le misure concordate nel protocollo tra la Regione, le Province e i Comuni delle Marche. In primo luogo è stata sottolineata l’assoluta mancanza di confronto e dialogo su misure ed iniziative che danneggiano il sistema produttivo, di servizi e di relazioni all’interno del territorio.

Confindustria Marche ha ricordato che era stata condivisa l’importanza di avviare un confronto preventivo con la nostra Organizzazione, anche nel corso di un incontro con lo stesso Assessore Donati a fine novembre, su atti di interesse delle imprese in modo da poter dare il nostro fattivo contributo, ai fini di una più corretta ed adeguata impostazione della politica regionale. Pur consapevoli della necessità di preservare la qualità dell’aria nelle nostre comunità locali, anche in ottemperanza da quanto richiesto dalla Comunità Europea, riteniamo che i provvedimenti debbano consentire, in ogni caso, una adeguata programmazione delle attività economiche e pianificazione degli investimenti economici connessi (eventuale sostituzione dei mezzi inquinanti o degli impianti di aspirazione degli insediamenti industriali).

Altro aspetto da considerare è l’importanza di un’applicazione sostanzialmente omogenea sul territorio che non crei ulteriori situazioni di disparità tra le aziende localizzate nei vari comuni marchigiani. Abbiamo anche richiesto che la Regione accompagni le richieste con misure incentivanti per consentire di adempiere in tempi più rapidi e stringenti. E questo è tanto più necessario in un periodo di crisi quale quello attuale ancora molto delicato e difficile che l’intero sistema produttivo sta attraversando. Per questo è importante e fondamentale il confronto con le categorie economiche. Confindustria Marche ha pertanto, in vista di una eventuale riproposizione di misure analoghe per il prossimo anno, sollecitato nuovamente la Regione ad avviare in tempo utile un percorso comune utile che consenta un reale confronto finalizzato al benessere di tutta la comunità regionale. da Confindustria Marche

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.