L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

martedì, 16 luglio 2019

Immigrati: nelle Marche ogni 100 nuovi nati 15 sono da stranieri

I figli nati da donne straniere sono saliti al 15% del totale delle nascite nella regione Marche. E' quanto emerso dal convegno  "L'immigrazione è una risposta all'invecchiamento della popolazione?", che si è svolto questa mattina ad Ancona promosso da Unioncamere e Politecnico delle Marche sul tema "Le Marche oltre la crisi". I residenti stranieri nella regione Marche sono saliti dal 3,2% del 2002 (46 mila unita') all'8,3% del 2009 (131 mila unità). Sono composti in prevalenza da persone in età attiva (dai 15 ai 44 anni), con una quota crescente di bambini.

Le prime tre comunità presenti nella regione per numero di residenti sono quelle degli albanesi, dei rumeni e dei marocchini, con un peso complessivo superiore al 40% del totale immigrati. In forte crescita anche la comunità cinese (ora al quinto posto), quella ucraina e la moldava.

Quanto agli italiani residenti nelle Marche, dall'intervento è emerso che gli anziani rappresentano già il 22,4% della popolazione, contro una media nazionale del 20,1%: ciò significa che la popolazione marchigiana è la più vecchia di quella dell'intero Paese. Sul versante delle aspettative di vita, infine, quella femminile ha toccato gli 85,2 anni, un anno oltre il valore nazionale, mentre quella maschile ha raggiunto i 79,8 anni.

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.