L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

giovedì, 18 luglio 2019

Scoprire se stessi scrivendo, parla lo psicoterapeuta Enrico Gentili

Una terapia attraverso parole scritte, storie raccontate dentro un’unica storia. La storia che, nonostante ci appartenga, non conosciamo fino in fondo: la nostra. La scrittura vista come mezzo per sintonizzarci sul nostro vissuto e per prendere consapevolezza di noi stessi. E’ quello che lo psicoterapeuta Enrico Gentili trasmette con il corso di scrittura terapeutica, unico nel suo genere, organizzato con l’agenzia di consulenze editoriali Scriptorama.

 

“L’idea è nata cinque anni fa, è frutto del mio lavoro, nel quale ho trasferito la passione per la scrittura, che ho sin dalle elementari – spiega Gentili – Ho provato prima con i miei pazienti questa tecnica, quella di far ricostruire la propria vita scrivendola in terza persona. E’ una fase fondamentale, nessuno aiuta nessuno senza conoscerne la storia”. “Ho seguito il pensiero della scuola di logoterapia di Frankl, l’approccio della logoterapia è quello di creare un autodistanziamento, quindi uscire fuori da se stessi per dedicarsi al mondo e agli altri. L’uomo si realizza dedicandosi al mondo e allora perché nella scrittura non far diventare il soggetto, il paziente, l’altro? Un personaggio? Sono ottimi i risultati che ho ottenuto”.

Dall’esperienza vissuta nasce così l’idea di dar vita ad un corso aperto a chiunque desideri scoprire il valore terapeutico della narrazione per poter poi scrivere meglio le puntate future. E’ stata l’associazione Il Cerchio di Monte Urano la prima a sperimentarlo lo scorso dicembre e il successo riscosso lo dimostra il secondo appuntamento fissato con Gentili. A seguire è stato Il Glomere di Macerata a chiedere l’organizzazione del corso, che consiste in due incontri di tre ore ciascuno, in cui vengono trattati sei argomenti.

Gentili porta così i partecipanti a vedere la scrittura come strumento per darsi un’identità, ricostruendo il percorso fatto e comprendendo le proprie emozioni. “La scrittura stessa è già di per sé un percorso terapeutico – sottolinea Gentili, che, oltre ad aver ricoperto diversi incarichi istituzionali per il Comune di Montegiorgio, è anche autore di poesia e narrativa (Nuvole americane, Maiali nella nebbia, Sul ciglio dell’acqua) – Con i miei pazienti c’è la fase della rielaborazione, dove io rileggo ad alta voce ciò che hanno scritto e si analizzano i passaggi. Tutto questo serve per tracciare una direzione, un piccolo percorso in una giungla”. Per informazioni sul corso, contattare Scriptorama al 349 2625590 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Pellegrinaggio

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.