L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

domenica, 21 luglio 2019

Marche. Minardi come Macrì: "Legalizziamo le droghe”. Sei d'accordo?

"Che il proibizionismo “è criminogeno” i Radicali lo ripetono da decenni. Ora insieme a noi - scrive Matteo Mainardi Presidente Radicali Marche -  lo dice anche il procuratore generale di Ancona, Vincenzo Macrì che parla di “rompere il tabù e valutare la liberalizzazione di tutte le droghe, anche quelle pesanti”. Le parole di Macrì confermano la netta denuncia Radicale soprattutto quando dice “Basta col proibizionismo per fermare le mafie”. Proprio Macrì infatti è stato procuratore aggiunto della Direzione nazionale antimafia e ben conosce quanto il proibizionismo sulle droghe vada a finanziare la criminalità organizzata. Quarant'anni di politiche proibizioniste hanno prodotto enormi costi sociali, economici e sanitari. Mentre anche a livello internazionale viene dichiarato il fallimento del proibizionismo, agli italiani sono negate analisi con dei dati scientifici e la conoscenza delle proposte alternative. I Radicali propongono la legalizzazione (non la liberalizzazione) delle droghe proprio per far cessare questo indiretto finanziamento di Stato alle mafie e per rendere le droghe più sicure e meno popolari come sono in questo momento".

 

registrati e lascia un commento

Pellegrinaggio

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.