L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

lunedì, 14 ottobre 2019

Marche. Suona la prima campanella. Pioggia di auguri agli studenti marchigiani

Suona la campanella. Da questa mattina tutti gli studenti marchigiani sono tornati a scuola con l'augurio di "buon anno scolastico" da parte delle istituzioni di tutte le province. L'ultimo giorno di lezione sarà il 9 giugno 2012. PROVINCIA ANCONA Gli auguri della presidente della Provincia di Ancona Patrizia Casagrande: "Anche l'anno scolastico 2011-2012 si apre all'insegna dell'incertezza e della preoccupazione di studenti e insegnanti, dettate dal moltiplicarsi delle emergenze che la riforma Gelmini prima e la lunga sequenza di tagli alle risorse poi, hanno prodotto nel mondo della pubblica istruzione. In questo quadro di difficoltà, la Provincia di Ancona ha voluto dare continuità ad un'azione amministrativa che da quasi un ventennio mira alla riqualificazione dell'edilizia scolastica e ha portato il nostro territorio ai vertici nazionali per la qualità di strutture e laboratori. Ci siamo riusciti grazie a una programmazione efficace ed efficiente che ha beneficiato della partecipazione di chi, in primo luogo, vive e opera nella scuola. È così che abbiamo portato a termine importanti interventi come la nuova sede gioiello del polo professionale "Podesti-Calzecchi Onesti" a Passo Varano, le officine meccaniche del polo tecnico "Marconi-Pieralisi" e la ristrutturazione del liceo "Vittorio Emanuele II" di Jesi, mentre altri procedono verso la loro realizzazione, come la Cittadella degli studi di Fabriano, il più imponente investimento mai realizzato dalla Provincia. Rilevante, credo, è anche la già avviata riorganizzazione dell'offerta formativa scolastica del capoluogo per poli didattici che mira ad offrire ad Ancona un sistema formativo d'eccellenza pienamente integrato con l'economia cittadina. Edilizia ma non solo. Un contributo significativo è quello che la Provincia ha cercato di dare con progetti specifici al potenziamento della didattica e dei corsi professionalizzanti messi a rischio dalla riforma del governo, investendo sulle potenzialità dell'istruzione tecnica e professionale, nella convinzione che questi indirizzi rappresentino una concreta riposta alle esigenze del mercato del lavoro e quindi un contributo alla crescita della competitività del nostro sistema economico. Nel nostro piccolo, insomma, abbiamo lavorato nella consapevolezza che il futuro del Paese, la sua crescita sociale, economica e civile, risiede in larga parte nel sistema formativo che saremo capaci di costruire per le generazioni di oggi e di domani. Questa è stata la nostra priorità e questo è l'impegno che continueremo, nonostante tutto, a portare avanti. Così come vogliamo continuare ad essere punto di riferimento costante per ogni dirigente scolastico, insegnante, studente o genitore. I migliori auguri per un proficuo anno scolastico da parte mia e di tutta la giunta provinciale".

 

PROVINCIA MACERATA. Gli auguri del presidente della Provincia, Antonio Pettinari. " Il suono della campanella che lunedì mattino sarà udito in tutte le scuole segnerà ufficialmente l’inizio del nuovo anno scolastico. Per oltre quarantamila ragazzi maceratesi sarà anche l’inizio di un cammino scolastico finalizzato ad una crescita formativa, sia nell’aspetto culturale, sia in quello umano. La scuola è un luogo dedicato alla crescita dei nostri giovani, dove gli ambienti e le attrezzature svolgono un ruolo importante. Agli enti locali ed in particolare alla Provincia per quanto concerne l’istruzione superiore, fanno capo compiti essenziali di supporto logistico, per garantire un’edilizia scolastica adeguata alla popolazione studentesca e alla didattica. Su questo la provincia di Macerata ha sempre svolto con grande impegno il suo ruolo e gli sforzi compiuti sin dagli anni Ottanta per la costruzione di nuovi edifici hanno fatto del nostro territorio uno dei meglio strutturati, soprattutto dal punto di vista della sicurezza, come riconosciuto da indagini nazionali. L’impegno è ancora oggi costante e, nonostante le preoccupazioni per le minori risorse messe a disposizione della scuola e del territorio, l’Amministrazione provinciale – pur consapevole delle ulteriori necessità ed esigenze – sta ponendo un’attenzione particolare a tutte le comunità scolastiche. Un altro aspetto che la Provincia segue responsabilmente è quello dello sviluppo di un’offerta didattica e formativa diversificata e specialistica rivolta anche a nuovi interessi culturali, ma soprattutto attenta a preparare i giovani per le più svariate esigenze del mercato del lavoro. Con l’attivazione anche sul territorio maceratese dei nuovi “Istituti Tecnici Superiori”, quali canali formativi di livello post secondario, parallelo ai percorsi accademici, si aprono nuove prospettive in grado di venire incontro alle aspirazioni dei giovani, alle aspettative delle loro famiglie, alle esigenze delle imprese. Come si vede sono tanti i motivi che richiedono l’impegno di tutti coloro che operano nella scuola ed attorno ad essa; non ultime le famiglie, chiamate a collaborare con le istituzioni scolastiche nell’opera di educazione e di istruzione. La Provincia è vicina al mondo della scuola, agli studenti, alle loro famiglie, ai dirigenti scolastici, al personale docente e non docente – in particolare ai tanti precari in attesa dell’auspicata stabilizzazione – nella convinzione che attraverso una fattiva collaborazione si possa essere protagonisti di una scuola in grado di dare un concreto contributo per la costruzione della società del futuro. In questa circostanza un augurio particolare di buon lavoro lo rivolgo a tutti voi studenti e vi invito ad essere costanti e tenaci nello studio, ad adempiere con diligenza al vostro dovere, a dare soddisfazione ai genitori che si sacrificano per assicurarvi un futuro dignitoso. Viviamo un momento difficile, ma questo non deve essere un pretesto per non impegnarci, tutti, ognuno per quello che possiamo e che è di nostra competenza. Il domani si costruisce oggi e lo state costruendo anche voi studenti. Il futuro dipenderà moltissimo da voi, dalla vostra capacità di sacrificio, di lavoro, di entusiasmo, di tenacia e di responsabilità. Siate attenti e non sprecate il vostro tempo! E sappiate bene che ogni risultato scaturisce dal sacrificio. Ognuno è chiamato a fare la propria parte. A voi spetta prepararvi al meglio per le sfide successive. Convincetevi che senza fatica e senza costanza non si costruisce mai nulla. Buon lavoro a tutti gli insegnanti: il vostro ruolo di formatori è fondamentale, perché è l’esempio e la guida per ogni studente. Buon lavoro ai Dirigenti Scolastici, oggi chiamati a svolgere – anche in mezzo ad un mare spesso agitato - una funzione quanto mai delicata, difficile e di grande responsabilità. Buon lavoro al personale ausiliario e tecnico che solertemente e diligentemente assolve alla complessa organizzazione scolastica. Buon anno scolastico a tutti!

PROVINCIA PESARO. Gli auguri del presidente della Provincia Matteo Ricci e l’assessore provinciale alla Pubblica istruzione Alessia Morani. “La Provincia – afferma Matteo Ricci – ha sempre avuto a cuore il futuro dei giovani, soprattutto in un momento di difficoltà come questo, in cui servirebbero politiche nazionali per favorire l’istruzione, la formazione e l’inserimento nel mondo del lavoro. Sul versante scuola, per quanto è nelle nostre competenze, nonostante i tagli abbiamo portato avanti azioni di sostegno allo studio, agevolazioni per il trasporto scolastico (in particolare per quanti risiedono nelle aree interne, più disagiati sia dal punto di vista logistico che economico, a causa dei maggiori costi degli abbonamenti), oltre ad importanti interventi sugli edifici: dalla completa ristrutturazione dell’Istituto omnicomprensivo ‘Montefeltro’ di Sassocorvaro all’eliminazione dell’amianto dai tetti dell’Istituto professionale ‘Benelli’ di Pesaro, fino alla realizzazione di nuove aule negli istituti ‘Bramante’ e ‘Genga’ di Pesaro. L’invito che vorrei rivolgere ai giovani, che hanno spesso l’impressione di galleggiare in un eterno presente senza prospettive per il futuro, è quello di partire con fiducia, nonostante le difficoltà, investendo nello studio e nel sapere, perché c’è bisogno di persone preparate e capaci per affrontare le sfide di un mondo sempre più globalizzato”. “Le scuole del territorio provinciale – evidenzia Alessia Morani – riaprono in una situazione di difficoltà, registrando un po’ ovunque il sovraffollamento delle classi e rischiando di pregiudicare l’ottimo risultato riscontrato dalla rivista Tuttoscuola, che ci vede secondi in Italia per profitti scolastici degli studenti. C’è il rammarico per la mancata attivazione, da parte del Ministero, dei corsi serali per adulti, che in questo periodo di crisi, sarebbero stati utilissimi per permettere alle persone senza più lavoro di riqualificarsi. Tra le misure anticrisi che la Provincia sta portando avanti, abbiamo proseguito anche quest’anno l’iniziativa del “Comodato d’uso gratuito dei libri di testo”, partecipando finanziariamente all’acquisto, da parte di alcuni istituti superiori, di libri di testo da concedere in comodato d’uso gratuito agli studenti del territorio. Un aiuto molto apprezzato dalle famiglie, sempre più alle prese con il caro- libri. Ad oggi, sono 11 gli istituti che ne hanno usufruito. Ai giovani che si apprestano ad iniziare un nuovo anno scolastico vorrei dire di assecondare il loro talento, anche se questo può costare sacrificio e fatica, perché poi l’impegno nello studio viene comunque ripagato”.

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.