L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

domenica, 20 ottobre 2019

Muccia, crollo in galleria. Due operai feriti, uno è grave. I Sindacati "Urge un incontro"

Sono rimasti feriti, questa notte intorno alle 2, mentre posizionavano una rete metallica (dal tunnel si è staccato un grande masso) nella galleria della Quadrilatero in costruzione a Muccia. Si tratta di due operai, uno è gravemente ferito: M. D. I., 48 anni, della provincia di Caserta, ha riportato fratture al cranio e al torace ed è ricoverato in prognosi riservata. L'altro, G. D. F., quarantottenne del Casertano, ha avuto una prognosi di 30 giorni. Entrambi sono dipendenti della Tecnovie srl di Caserta.  Sul posto immediato l'intervento dei vigili del fuoco, del 118, dei Carabinieri di Camerino e dei funzionari dell'Ispettorato del lavoro e della Zona Asur. 

Un passo indietro. Il 17 dicembre scorso, a Perugia, precisamente a Cifo di Foligno perse la vita un operaio salernitano di 58 anni, Rosario Lo Russo, travolto dal crollo di una centina in acciaio. L'uomo lavorava (insieme al figlio) alla realizzazione di una delle 40 gallerie del progetto Quadrilatero Marche. Dopo la morte di Lo Russo, il 20 dicembre, i sindacati di categoria di Cgil, Cisl e Uil sollevarono un polverone proclamando lo sciopero di 8 ore per tutte le imprese coinvolte nei lavori.

L'INTERVENTO DEI SINDACATI: "Un altro incidente gravissimo si è verificato in uno dei cantieri della Quadrilatero coinvolgendo due lavoratori; non sono passati neanche due mesi dall’infortunio mortale avvenuto a Cifo che si ripete, in un’altra ditta e in un’altra galleria, un accadimento che interessa la stessa fase dei lavori, il fronte scavo, la più esposta a rischi. Nell’ambito di quest’opera, aver istituito specifici tavoli di confronto, tavoli tecnici permanenti sull’ambiente di lavoro e sicurezza, firmato protocolli, non ha scongiurato il sopravvenire di gravi infortuni. Non è ammissibile il ripetersi di simili incidenti specialmente dopo la sensibilizzazione, che effettuiamo costantemente, in tutte le riunioni che abbiamo realizzato con le ditte interessate. Effettueremo immediatamente la richiesta di incontro con la Quadrilatero, la Valdichienti, la Grandi Lavori Fincosit e la Tecnovie, per riunire tutti i soggetti legati in questa vicenda, nella catena degli appalti e degli affidamenti, per esaminare le possibili responsabilità ed intervenire ulteriormente sulla questione sicurezza. Le attività di vigilanza vanno intensificate per garantire la sicurezza sul lavoro e la regolarità contrattuale e contributiva delle imprese, particolarmente quelle affidatarie, occorre un maggior finanziamento, anche dalle istituzioni regionali, per la formazione, la prevenzione ed il controllo nei luoghi di lavoro. Considerando l’evolversi della situazione le segreterie provinciali FILLEA CGIL, FILCA CISL e FENEAL CGIL, stanno valutando possibili iniziative sindacali"

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.