L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

lunedì, 14 ottobre 2019

Un graffio alla superstizione. Ricorre oggi il settimo "Gatto nero Day"

Quante volte avete fermato l'auto non appena vi è passato davanti un gatto nero? Qualcuno sempre, qualche altro a volte, altri mai. Di sicuro chi è superstizioso saprà che oggi 17 novembre ricorre il settimo "Gatto nero day". Una festa, a dire il vero, con il chiaro intento di scacciare via le superstizioni. Dal medioevo, infatti, milioni di persone sono convinte che il gatto nero è portatore di maleficio e tutt'ora oggi i pregiudizi hanno continuato a gravare sul destino dei gatti finendo per attirare su loro la fama di portatori di cattiva sorte

Gatti, che ogni anno, per questo motivo vengono uccisi in riti sacrificali o per essere trasformati in pelliccia. Maltrattati e seviziati solo per superstizione.

Secondo i dati diffusi dall'Aidaa (Associazione italiana per la difesa degli animali e dell'ambiente), sono stati 30mila nel 2010 e 22mila nei primi dieci mesi del 2011 i gatti neri uccisi in Italia. Per ricordarli, l'associazione, propone di accendere una candela vicino alla finestra la notte tra il 17 e il 18 novembre "per protestare contro questo assurdo massacro"

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.