L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

sabato, 20 luglio 2019

Coldiretti, per San Valentino regalate fiori italiani salva-ambiente

Regalare un fiore made in Italy per San Valentino significa non solo dichiarare il proprio affetto al partner ma anche contribuire a difendere l’ambiente. E’ l’invito di Coldiretti Marche alla vigilia della tradizionale festa degli innamorati, per la quale proprio l’omaggio floreale sarà ancora una volta il più gettonato (48 per cento delle coppie), davanti a cioccolatini e dolciumi (25 per cento), vestiti (15 per cento) e a profumi o gioielli (12 per cento). Non dovendo affrontare i lunghi tempi di viaggio rispetto ai prodotti keniani, thailandesi o brasiliani, i fiori italiani sono più profumati e, soprattutto, contribuiscono a diminuire l’inquinamento abbattendo le emissioni di anidride carbonica. Se poi si vuole che durino a lungo, ecco i consigli di Coldiretti per mantenere fresco l’omaggio floreale più a lungo possibile. Appena arrivati a casa bisogna subito accorciare il gambo tagliando i 3-4 centimetri finali dello stelo, non con le forbici che schiaccerebbero i canali di transito dell'acqua all'interno del fiore, ma con un coltello affilato e con un taglio netto e obliquo. Inoltre va cambiata l'acqua ogni giorno, e occorre fare attenzione a che sia sempre fresca e pulita. Ci sono anche piccoli segreti come quello di sciogliere nell'acqua un'aspirina o 3-4 gocce di candeggina per litro d'acqua al fine di impedire la formazione di batteri che ostruirebbero i canali per portare l'acqua al fiore. Va anche evitata l'esposizione alla luce diretta e le correnti d'aria sia fredda che calda per effetto della vicinanza a fonti di calore. Infine è bene tenere i fiori lontani dalla frutta che ne accelera la maturazione e ne accorcia la vita. Ma San Valentino, ricorda Coldiretti Marche, è anche l’occasione per una cena romantica in agriturismo. Diverse le strutture associate a Terranostra che sul territorio regionale propongono menù a tema con pietanze particolari. All’agriturismo Mes di Petritoli (Fermo) serviranno muffin con cuore rosso e verdure al frutto della Passione, con gioco finale, mentre al Laternino di Montemarciano (Ancona) si punta su gnocchi all’amor zafferano e pompelmi incantatori. Alla Quercia della memoria di San Ginesio (Macerata) serviranno cuori millefoglia di ricotta al pesto profumato e torta romantica al cioccolato bio e solidale e panna. Ma c’è anche chi propone un’immersione in un borgo medievale, come nel caso dell’agriturismo Cisterna di Macerata Feltria (Pesaro Urbino).

Pellegrinaggio

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.