L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

martedì, 15 ottobre 2019

Spunta la tassa sulla fortuna. Vinci più di 500 euro? Il 6% resta nelle mani dello Stato

Non solo rincari per luce, gas e pedaggi, ma dal 2012 anche un tassa sulla fortuna (6 %), in particolare per chi vince premi che superano i 500 euro. La novità riguarda soprattutto le lotterie Gratta e Vinci, il Superenalotto, Supersastar, Si vince tutto e Win for life. Le norme scattano anche sulle videolotterie che dovranno adeguare i propri sistemi di gioco entro il 20 gennaio.

 

La nuova norma è da subito operativa e permetterà al Governo - almeno spera - di incassare un miliardo di euro. Il primo a farne le spese è il vincitore dei 638.154,28 euro per il 5+ ad Arezzo: per lui significherà incassare 38.260 euro in meno.

L'impatto c'e anche sulle vincite-vitalizio. Win for Life oggi assegna al vincitore di prima categoria un premio da 6 mila euro al mese per 20 anni, che scenderà a 5.640 euro (-360 euro). Sul jackpot massimo delle Videolotterie, di 500 mila euro, il prelievo sulla vincita arriverà fino a 30 mila euro.

Dalla tassazione sulle vincite restano invece fuori la Lotteria Italia, le scommesse, poker e casinò online, il bingo e le slot machines.

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.