L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

domenica, 21 luglio 2019

Neve. Cassaintegrati "armatevi" di pale. La Regione ha stanziato 1 milione di euro

Massima allerta a Palazzo Raffaello per far fronte al maltempo che sta imperversando da giorni. Questa mattina la giunta regionale ha approvato un provvedimento per un milione di euro per integrare del 10% le indennità dei cassaintegrati marchigiani che si presenteranno volontariamente ai Comuni sin da subito per partecipare agli interventi di soccorso delle persone che si trovano in difficoltà "Ci auguriamo - afferma il presidente Gian Mario Spacca - che siano in tanti a rispondere visto che nelle Marche abbiamo 45mila lavoratori in cassa integrazione".

 

Per quanto concerne le modalità di erogazione, verrà utilizzato il sistema dei voucher INPS, di importo pari a ' 50,00 lordi giornalieri. I voucher verranno acquistati dai Comuni e poi rimborsati dalla Regione a seguito della presentazione del rendiconto per tutto il periodo interessato con queste modalita`: - Comuni con popolazione superiore ai 25.000 abitanti: 250 vouchers; - Comuni con popolazione tra 25.000 e 10.000 abitanti: 150 vouchers; - Comuni con popolazione tra 9.999 e 3.000 abitanti: 80 vouchers; - Comuni con popolazione inferiore a 3.000 abitanti: 50 vouchers; Eventuali residui non utilizzati dai Comuni verranno assegnati ad altri Comuni in base all'effettivo utilizzo. L'onere complessivo, stimato in ' 1.000.000,00, trova copertura nella dotazione 2012 Fondo di riserva per le spese impreviste della Regione.

La situazione e` particolarmente difficile soprattutto sulla dorsale appenninica che passa per Amandola, Fabriano e Urbino. La Protezione Civile sta lavorando senza sosta da giorni e ringraziamo le Regioni della Val d'Aosta, del Piemonte e Bolzano per aver messo a nostra disposizione dei mezzi nonostante siano anche loro in difficolta`. Centinaia di famiglie, in particolar modo nell'entroterra, sono senza corrente elettrica e riscaldamento e facciamo appello all'Enel perche` ripristini il servizio nel piu` breve tempo possibile. Esiste ' sottolinea Spacca - una situazione di emergenza 'di fatto' che affrontiamo nella massima collaborazione con tutti i soggetti competenti, ma nessuna Regione ha decretato lo stato di emergenza nazionale perche` privo di effetti pratici e per evitare che, in base al decreto Milleproroghe, come gia` accaduto nel caso dell' alluvione, a pagare siano di nuovo i cittadini'. Lo stato di emergenza comporterebbe infatti un ulteriore aumento dell'accise sul carburante.

 

 

Pellegrinaggio

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.