L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

mercoledì, 16 ottobre 2019

Violenza donne."L'uomo nero esiste”, scrive Lacalamita. Francesca Baleani? Le sono vicina”

In Italia circa 6 milioni e 743 mila donne, tra i 16 ed i 70 anni sono state vittime di violenza fisica o sessuale nel corso della loro vita. Il 70% delle violenze avvengono all'interno della coppia ,il 17% da parte di un conoscente, e solo il 6% ad opera di estranei. Ma il vero dato allarmante, sta nel fatto che il 93% delle violenze subite, non vengono mai denunciate. A partire dagli anni "70", le donne hanno iniziato a mobilitarsi contro la violenza di ogni genere, ed in particolare, contro i maltrattamenti che subivano nelle mure domestiche. "I moti dell'animo femminili" si sono accesi fortemente, mettendo in discussione la "famiglia patriarcale" ed il ruolo che il marito- padrone aveva all'interno della coppia. Passato che si intreccia con il presente, storie che spesso restano solo memorie. Altre, invece, rimangono realtà nascoste che non avranno mai le sembianze di un volto o di un nome. Per alcune il pericolo rimane la strada, per molte invece la semplice normalità.

La violenza alle donne ormai diventa dibattito nei salotti più "IN" delle televisioni italiane. Oppure diviene materia di legge per i nostri governanti, che tristemente sperano di racimolare qualche consenso in più, elaborando norme a favore della donna che risultano essere poi, solo degli scempi legislativi. Ma in mezzo a tanta "indegna amministrazione" qualcuno tratta il fenomeno in modo sano. "Un ancora di salvezza" forse per molte donne , che vivono la loro vita come un feroce "mare in tempesta". Un mare che presto o tardi inghiottirà le loro giovani vite. Per tutte quelle donne dunque che , nella confusione della loro esistenza devono ancora trovare il loro "raffio di salvezza", è uscito un libro dal titolo: "L'uomo nero esiste",Alberti Editore con prefazione di Irene Pivetti, scritto da Cinzia Lacalamita giovane triestina, la quale attivamente segue una serie di progetti legati alla difesa dei diritti umani. Autrice di altri significativi libri come: "Daniele storia di un bambino che spera", è stata anche editorialista di numerose testate nazionali.

"L'uomo nero esiste vuole innanzitutto rendere giustizia - dice Lacalamita - a tutte quelle donne vittime di violenza, a tutte coloro che subiscono in silenzio, costrette a tacere le proprie sciagure, perchè circondate da una società omertosa dove i drammi degli altri paralizzano il senso di responsabilità collettiva rendendo il volto dell'indifferenza "complice del male". Il libro, si apre con un breve romanzo, che aiuterà il lettore a "comprendere" il dramma della violenza. Seguiranno poi una serie di testimonianze, di donne, madri, mogli, che nel corso delle loro vite si sono imbattute nell'orribile " uomo nero" diventando prede di una ferocia inaudita”.

Cinzia racconta a l'Indiscreto, che durante la stesura del libro ha conosciuto storie prive di qualsiasi identità umana. "In particolare – dice - una storia che purtroppo non ho trattato nel mio libro, ma che avrei tanto voluto: quella di Francesca Baleani". Tutti ricordano l'orrenda vicenda che vide protagonista qualche tempo fà, una giovane maceratese picchiata selvaggiamente dall'ex marito e buttata poi in un cassonetto della spazzatura. Francesca si salvò per miracolo, grazie ad un giovane che ne udì sommessamente i lamenti. Quella fu la sua salvezza, "un caso". "Rimasi impietrita dal suo racconto - dice la giovane scrittrice - non volevo credere che la sua storia fosse reale, e nonostante tutte le storie drammatiche che come un pugno nello stomaco avevano riempito le pagine del mio libro; il suo racconto disarmò i miei sensi. Sono vicina a Francesca e se avrà bisogno io ci sarò”.

Il libro termina con un messaggio di speranza, grazie alle parole ed al vissuto di grandi donne che appartengono al mondo della politica, della scienza, e dello spettacolo: anche se l'uomo nero, esiste, può essere sconfitto. Lo si può fare attraverso una sicura certezza della pena, senza sconti e senza indulti, ed attraverso il coraggio di tutte quelle donne che ogni giorno subiscono atti di violenza, affinchè abbiano la forza di denunciare. Affinchè l'amore per la vita diventi per "l'universo femminile" il solo scopo dell'esistenza.

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.