Rifiuti abbandonati, i cittadini ripuliscono Sant’Elpidio a Mare

123

SANT’ELPIDIO A MARE – L’idea è stata del parroco, Don Emanuele, e del Comitato “Vivere Cascinare”: organizzare una giornata da trascorrere all’aria aperta ripulendo le strade dei quartieri di Cascinare, Castellano e Bivio Cascinare.

E’ piaciuta all’Associazione Arcobaleno “Genitori per la Scuola” e all’Oratorio “Laboratorio dei Sogni” che hanno dato la loro disponibilità a collaborare. E’ stata sposata dall’Amministrazione Comunale che ne ha voluto fare un evento da riproporre, in futuro, anche in altri quartieri. L’Ecoelpidiense, valutata la bontà dell’iniziativa, ha voluto sostenerla fornendo sacchetti e materiale vario. L’idea di pulire i quartieri da sacchetti abbandonati e sporcizia varia è diventata realtà con “puliAMO SEMpre”, una giornata di sensibilizzazione sul fronte ambientale a cui sono invitati a partecipare bambini accompagnati dalle loro famiglie e tutti coloro che vogliano lanciare un messaggio chiaro: l’ambiente va rispettato, basta all’abbandono indiscriminato dei rifiuti.

Domenica 10 maggio tre gruppi si muoveranno nei tre quartieri, ognuno con un referente che coordinerà il lavoro. I punti di ritrovo per i tre gruppi, alle ore 15.00, sono la piazza di Cascinare, la chiesa di Bivio Cascinare, l’Oratorio di Castellano. Ognuno si muoverà lungo un percorso prestabilito per poi ritrovarsi, tutti, alle 16.30 nella piastra polivalente di Cascinare dove sarà offerta una merenda a tutti i partecipanti.

“L’iniziativa ci è subito piaciuta – osserva in merito il Sindaco, Alessio Terrenzi, che ha incontrato stamattina assieme all’Assessore Torresi rappresentanti dei vari gruppi coinvolti per mettere a punto le modalità operative da seguire – ed intendiamo riproporla, in futuro, anche in altri quartieri del territorio laddove troveremo altre associazioni disposte a collaborare”.

Oltre a bambini e famiglie sono stati coinvolti anche i gruppi Acr. “Intendiamo lanciare un messaggio forte e chiaro: se non si rispetta l’ambiente ci rimettiamo tutti – aggiunge l’Assessore alla Cultura Torresi che ha coordinato il lavoro – e basta un minimo impegno da parte di tutti, nel rispettare le normali regole di educazione civica, per vivere in un ambiente più pulito. Domenica i bambini e le famiglie non si sostituiranno a chi è deputato a pulire i quartieri, non è questo il discorso. Ci si impegnerà, ed anche io sarò con loro, per lanciare un segnale che mira a sensibilizzare soprattutto tutti coloro che sono abituati a tenere comportamenti poco rispettosi dell’ambiente”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche l’Assessore all’Ambiente Matteo Verdecchia “…si tratta della prima di una lunga serie di iniziative di questo tipo – sottolinea – sempre nella direzione di sensibilizzare grandi e piccini verso la raccolta differenziata e il rispetto per l’ambiente”.