San Biagio, attento all’Offagna. E’ pur sempre un derby

202

SECONDA CATEGORIA – Sulla carta sembrerebbe un turno alla portata, da vincere in scioltezza.

Ma non lo è, va giocato con tutta la grinta possibile il match di domani allo stadio Vianello di Offagna, perché si tratta di un derby. E che derby. Anche se non sarà l’Offagna di un tempo, quello con cui il San Biagio si è sfidato in derby accesi decine di volte, l’Atletico Offagna, sorto sulle ceneri del vecchio Atletico Ancona, ha comunque dimostrato all’andata di tenerci alla sfida e ha il merito di aver riportato il calcio in una piazza costretta ad alzare bandiera bianca dopo i fasti della Promozione.

La partita del girone d’andata, quando gli offagnesi imposero il pareggio al Comunale di San Biagio, deve essere ben riportata alla mente: senza la giusta concentrazione e il cinismo si rischia contro chiunque, specie in un derby. D’altronde anche quello pareggiato due settimane fa ad Osimo lo testimonia. Il derby è una partita a sé, dalle mille insidie, da temere ma anche galvanizzante. Vincerlo sarebbe pesante per più motivi: la società ci tiene particolarmente al di là dell’importanza dei tre punti in chiave promozione. E’ il momento più delicato, quello che po’ decidere il campionato, col San Biagio che ha la grande occasione di prendere il lardo nelle prossime due partite ma che deve fare anche i conti con un gioco ultimamente meno brillante e alcuni elementi in condizioni fisiche precarie. E’ il momento quindi di stringere i denti e raddoppiare gli sforzi: il Galletto può spiccare il volo, con coraggio e determinazione ci si può riuscire.

Il bollettino. Sarà un Galletto acciaccato quello di domani al Vianello. Tanti i giocatori in dubbio ma lo stesso convocati da mister Marinelli, come Romani, Pizzichini e Pavoni. Rientrano lo squalificato Paolinelli e gli indisponibili di sabato scorso come Salini e Pesaresi. Il mister avrà dunque ampie possibilità di scelta e i ballottaggi per una maglia da titolare sono numerosi. In porta giocherà Girotti con la coppia centrale formata da Galli e uno tra Rivellini e Paolinelli. Terzini, Romani e Salini si contendono la fascia destra mentre Pierdica dovrebbe spuntarla su Lucesole per quella sinistra. A centrocampo in quattro per due posti: Pizzichini, Ficosecco, Casaccia e Belfiore. Sugli esterni alti stesso discorso: Pesaresi o Busilacchi sulla destra e Aureli o Domenichetti sulla sinistra. Davanti Palombarani (o Pavoni) dovrebbe giocare prima punta supportato da Pasqualini o Casaccia. Per i locali, che a dicembre si sono rinforzati con alcuni acquisti dall’Ankon Dorica, assente per squalifica Rasetti.

I precedenti. Se sono tanti e vibranti i trascorsi tra San Biagio e Offagna, è insolito invece il match contro l’Atletico Offagna, società neonata in estate. Al di là del pareggio dell’andata, che va riscattato, i galletti potrebbero anche sfatare un tabù: i sambiagesi non vincono infatti un derby ad Offagna da oltre 10 anni. Negli ultimi due precedenti contro l’allora formazione rossoblù uscirono due pareggi: 1-1 in Prima categoria nella stagione 2007-2008 e 2-2 due anni prima in Seconda.

I convocati. Questi i giocatori convocati da mister Marinelli che si ritroveranno direttamente al Vianello di Offagna domani alle 13,45 per una sfida che avrà inizio alle 15: Luca Girotti Mattia Galassi Matteo Aureli Jacopo Belfiore Nicola Busilacchi Mattia Casaccia Michele Domenichetti Emanuele Ficosecco Riccardo Galli Michele Lucesole Andrea Palombarani Matteo Paolinelli Michele Pasqualini Roberto Pizzichini Luca Pesaresi Alessandro Pavoni Luigi Pierdica Marco Rivellini Edoardo Romani Marco Salini