San Biagio, il Gallo è tornato a cantare. Marinelli:”Stagione esaltante”

164

SECONDA CATEGORIA – Il San Biagio riconquista la Prima categoria dopo appena un anno di “purgatorio” in Seconda.

 

 I galletti, vincendo 3-0 in casa del Serradica sabato scorso, hanno terminato il girone D al primo posto, con appena un punto di vantaggio sui rivali di sempre, i cugini dell’Osimo Stazione che fino all’ultimo hanno spaventato la corazzata di mister Marinelli, data da tutti come favorita a inizio stagione. Pronostico rispettato con numeri da record e mai visti in casa biancorossa: 66 punti, 19 risultati utili consecutivi, miglior attacco con 59 gol fatti, miglior difesa con 16 subiti, +43 di differenza reti, la migliore di tutto il calcio marchigiano dopo 30 giornate. Mister Michele Marinelli, giunto l’estate scorsa da Collemarino con sei giocatori di fiducia, è riuscito a creare il giusto mix con la “vecchia guardia” sambiagese rimasta per riscattare la retrocessione dell’anno precedente.

Come il capitano di tante battaglie Marco Rivellini, 40 anni, 11 stagioni in biancorosso, che dopo tanta panchina è stato fra i migliori col Serradica: “Questo –ha commentato il difensore centrale- è il San Biagio più forte di sempre, era fondamentale riportarlo subito in Prima categoria, sono l’unico nella storia dei galletti che c’è riuscito due volte, nel 2007 e ora, per me una gioia immensa”.

Mister Marinelli esulta: “Una stagione esaltante, i numeri dimostrano che abbiamo fatto un grande campionato e se non fosse stato per la cavalcata dell’Osimo Stazione, che ci ha fatto sudare fino alla fine, l’avremmo vinto anche prima. Il merito del trionfo è di tutti, giocatori, staff tecnico e società che non ci ha mai fatto mancare niente: non era facile vincere al primo tentativo con oltre metà squadra nuova”.

E la società, raggiunto l’obiettivo prefissato, cercherà subito di riorganizzarsi per preparare al meglio il ritorno in Prima con l’intento di confermare mister Marinelli. Intanto sabato 2 maggio si disputerà il quarto di finale per l’assegnazione del titolo regionale di Seconda categoria: i galletti ospiteranno al Comunale alle 16,30 il Montemarciano che ha vinto il girone C.