San Claudio, mai vittoria più bella. M’chaar in paradiso: è Seconda Categoria

78

TERZA CATEGORIA – Un miracolo, quello di Quattrini. Un lampo, quello di M’chaar: il San Claudio vola in Seconda Categoria.

 

Nel return match contro il Morro d’Alba i ragazzi di mister Enio Tassetti difendono il due a uno esterno dell’andata e, a 15 minuti dal termine, mettono la parola fine al discorso volando nella categoria superiore. Un risultato voluto, sperato, meritato. Una vittoria che ripaga di tanti sacrifici e spedisce in paradiso i tifosi del Due Torri. San Claudio senza Zallocco e Lombi; Morro d’Alba, invece, sostenuto a gran voce dal GRUPPO ETILICO, ultras sempre sul pezzo ad incitare la compagine di Giordano Sbrollini.

La partita non offre grandi spunti nel primo tempo, agonisticamente valida ma con poche occasioni da gol. Al settimo M’chaar si infila tra i due centrali in area e calcia di sinistro, pallone a lato. Al 15esimo inizia la sfortuna locale: Centioni sbatte involontariamente sulla spalla di un difensore ospite, labbro lacerato e danni ad un dente. Trasportato in Ospedale, dice addio alla sua finale. Al 32esimo contropiede del Morro con diagonale dalla destra di Moschini, Luciani blocca. Al 38esimo punizione dal vertice alto sinistro dell’area di Magini, Renzi fa velo ma Luciani di piede evita il gol sul primo palo. Al 41esimo infortunio anche per Di Giosaffatte, al suo posto dentro Scaramucci. Si va così al riposo sullo zero a zero, mentre anche il portiere Luciani accusa uno strappo e rientra in campo ad onor di firma.

Al rientro, dopo due minuti, gran tiro dal limite di Coman che non trova di poco la porta. Al 60esimo angolo dalla destra degli ospiti, stacco di Renzi di poco a lato. Al 61esimo Luciani si arrende, al suo posto Quattrini. Al 71esimo contropiede locale di Procaccini che serve in area M’chaar che, tutto solo, spara alto. Così, al 75esimo, arriva l’episodio chiave del match: cross dalla sinistra di Coman che Falcionelli indirizza di testa da pochi passi a botta sicura, ma Quattrini vola e compie il miracolo. Sul contropiede M’chaar ruba palla a centrocampo a Romangoli, si invola sulla destra, resiste all’attacco del difensore ospite e si presenta in area a tu per tu con Zingaretti. L’attaccante, stavolta, è glaciale e spedisce in rete da pochi passi. Al termine dell’azione Romangoli viene ammonito per il tentativo di fallo su M’chaar e, poco dopo, colpisce duro Procaccini finendo anzitempo sotto la doccia per doppio giallo. Il Morro si getta in avanti ma non trova il gol della speranza e così, dopo cinque minuti di recupero, può iniziare la festa del San Claudio.

SAN CLAUDIO – MORRO D’ALBA 1-0

SAN CLAUDIO: Luciani (Quattrini 60’), Bartomioli, Iannone, Ciarpella, Polimanti, Scaramucci, Salvucci (Perini 87’), Procaccini (Cicconi 90’), M’chaar, Di Giosaffatte (Scaramucci Marco 41’), Centioni (Rossetti 15’); All Enio Tassetti

A DISP: Mancini, Serafini

MORRO D’ALBA: Zingaretti, Animali (Petrucci 85’), Aluigi (Luminari 72’), Renzi, Romagnoli, Berluti, Pieralisi (Falcionelli 65’), Medici Alessandro, Coman, Magini, Moschini (Frontini 88’); All Giordano Sbrollini

A DISP: Chiodi, Montesi, Medici Claudio

ARBITRO: Fabio Pistarelli (Fermo) ASSISTENTI: Matteo Orsolini (Ascoli), Roberto Traini (Ascoli Piceno)

MARCATORI: M’chaar (75’)

AMMONITI: M’chaar (57’ simulazione), Pieralisi (44’ gioco falloso), Magini (53’ fallo mano), Romagnoli (75’ gioco falloso, 77’ gioco falloso)

ESPULSI: Romagnoli (77’ doppio giallo)

NOTE: ANGOLI (4-5); RECUPERI (2’ p.t.; 5’ s.t.)

MAN OF THE MATCH: Claudio Iannone (San Claudio)