Scalese in stato di grazia, Mecozzi alla Maradona. Non c’è scampo per il Real Montecò

147

Di Emanuele Trementozzi

Con uno Scalese così, il Real Marche può davvero sognare.

La classe, la potenza, la regolarità sotto porta dell’attaccante ex Morrovalle, infatti, permette al real Marche di aggiudicarsi senza storia il posticipo dell’ottava giornata del girone H di Terza Categoria. I rossoblu di mister Moschettoni, infatti, superano per tre a zero i ragazzi di mister Menghi e scavalcano in classifica i montecosaresi, che offrono una prestazione non all’altezza della loro fama. Il Real, infatti, gioca con grinta e carattere e saluta, dopo sette mesi, il ritorno in campo di capitan Danilo Marziali, appiedato per lungo tempo dalla pubalgia. Parte forte il Real Marche e al quinto minuto è subito episodio da moviola: Moretti atterra Belletti al limite lanciato verso la porta, l’arbitro fischia la punizione ma ammonisce solamente il difensore ospite: con l’attaccante lanciato verso la porta e con chiara occasione da gol, era rosso. Sulla battuta va Scalese, gran destro ma Pagliarini respinge. Al nono minuto angolo dalla destra di Khedhri, stacco di Fondati che rimbalza a terra e finisce alto. Al 22esimo Marziali mette in mezzo dalla destra per Khedhri, grande intervento in scivolata di Lucentini che evita rigore e gol in un colpo solo. E al 34esimo il Real trova il vantaggio: Mecozzi, poco dopo il centrocampo, lascia partire un destro splendido che si insacca sotto l’incrocio opposto. Un gol spettacolare, alla Maradona, che ricorda con esattezza quello messo a segno lo scorso anno, dalla stessa posizione, contro il Real Citanò. Chapeaux. Mister Menghi corre ai ripari e, al 38esimo, effettua addirittura un triplo cambio contemporaneo; fuori Khedhri, Marziali e Moretti per Scaduto Andrea, Calcabrini e Pantanetti. E Pantanetti, poco dopo, da fuori area lascia partira un gran sinistro che si stampa pieno sulla traversa. Sul finire di tempo Scalese stoppa e tira dal limite, pallone di poco a lato.

Si va così al riposo. Al rientro in campo parte subito forte il Real Montecò che, al sesto minuto, ci prova con Mauro Scaduto dalla sinistra: bel diagonale respinto alla grande da Di Marco. Al nono lancio di Giannini in profondità sul quale esce Pagliarini al limite con i piedi, la palla finisce fuori area sui piedi di Scalese che tenta la conclusione a porta vuota, pallone a lato. Al 16esimo Belletti atterrato sulla trequarti, va Scalese con il destro ma Pagliarini risponde presente. E al 23esimo il Real Marche trova il raddoppio: Napoleoni stacca di testa a centrocampo e serve Scalese sulla trequarti, l’attaccante fa rimbalzare il pallone lascia partire un destro terrificante che lascia impietrito Pagliarini. Così, al 70esimo, c’è anche tempo di rivedere in campo capitan Marziali, che prende il posto di Ballerini tra gli applausi dei compagni di squadra. All’85esimo Luciani smarca Calcabrini con un tacco delizioso, diagonale del centrocampista ospite ma Di Marco respinge di piede ala grande. E al 90esimo il Real chiude i conti: contropiede fulminante di El Haj che serve in area Scalese, l’attaccante supera il portiere ma sembra perdere l’attimo fuggente, per poi recuperare la sfera e depositarla a porta vuota. Ma non è finita perché al 95esimo, El Haj, calcia forte dal limite, trema la traversa. Finisce qui il match con la vittoria meritata dei civitanovesi, che scavalcano in classifica i diretti concorrenti e si rilanciano in chiave play off.

Real Marche – Real Montecò 3-0

Real Marche: Di Marco, Lucentini, Sfredda, Pinca, Mecozzi, Giorgetti, Giannini, Napoleoni, Scalese, Ballerini, Belletti; All Giorgio Moschettoni

A disp: Formentini, Campeggi, Falcioni, Sbaffone

Subentrati: Conti, Marziali, El Haj

Real Montecò: Pagliarini, Angelomè, Muzi, Marignani, Moretti, Fondati, Scaduto M, Castignani, Khedhri, Luciani, Marziali; All Gianni Menghi

A disp: Ercoli, Tramandoni

Subentrati: Porfiri, Scaduto A, Baiocco, Pantanetti, Calcabrini

Arbitro: Francesco Tartaglione (Fermo)

Marcatori: Scalese (68’, 90’), Mecozzi (34’)

Ammoniti: Napoleoni (28’gioco falloso), Giannini (33’ gioco falloso), Pantanetti (39’ gioco falloso), Scaduto M (52’ gioco falloso), Moretti (5’ gioco falloso), Castignani (18’ gioco falloso), Angelomè (61’ gioco falloso)

Note: Angoli (3-6), Recuperi (2’ p.t.; 5’ s.t.)

Man of the match: Alessio Scalese (Real Marche)

IL MOVIOLONE DEL MATCH

Due gli episodi del match, ben diretto per la verità da Tartaglione di Fermo, sotto gli occhi d’ingrandimento della moviola. Al quinto minuto Belletti fermato irregolarmente da Moretti lanciato in porta, da ultimo uomo. Scatta il giallo, ma era giusto espellere il difensore ospite. Al 61esimo episodio similare a trequarti campo, giusto il giallo perché manca la chiara occasione da rete e l’ultimo uomo non è Angelomè che commette il fallo.