Schiavone, l’Arcangelo salvatore del Potenza Picena:”Un gol che vale tanto”

177

PROMOZIONE – Un Arcangelo sceso dal cielo per salvare il Potenza Picena al termine di una stagione tribolata. 

Quell’Arcangelo è Schiavone, terzino ex Civitanovese, che con il suo gol ha permesso ai giallorossi di superare il Chiesanuova e festeggiare la permanenza diretta di categoria. 

Arcangelo, stagione dura fino alla fine. Avete creduto a questa salvezza nelle ultime settimane? “Stagione durissima che abbiamo chiuso al giro di boa con soli undici punti, ma a questa salvezza diretta ci abbiamo sempre creduto”.

Che soddisfazione è stata segnare proprio lei la rete salvezza? “Sono contentissimo di aver segnato questo importantissimo goal , lo cercavo da tanto tempo ma pali e traverse mi hanno sempre detto di no”.

Avete mai avuto la sensazione di essere oramai condannati ai play out? “Forse nelle ultime partite sì, soprattutto dopo le sconfitte con Pagliare e Lorese, ma poi i risultati ci hanno dato una mano”.

A chi dedica questo gol salvezza? “Questo goal lo dedico alla mia famiglia che mi segue sempre e anche a tre persone che purtroppo sono venute a mancare in queste settimane (il padre del mister in seconda Loris Altarocca, Terenzio, la mamma del preparatore dei portieri Fabio Caucci e il giovane Nicola Latini ndr)".

Venendo dalla serie D quali difficoltà maggiori ha incontrato in una categoria inferiore? “Più scendi di categoria, più è dura a livello agonistico; forse è li che ho avuto delle difficoltà e ho dovuto migliorare”.

Spera di salire di categoria a settembre? “Ci spero, ma ora sinceramente non ci penso: voglio godermi questa salvezza con i miei compagni”.

Qual’è stata la forza della squadra nonostante le mille difficoltà? “Nonostante tutte le difficoltà la forza della squadra è stata il gruppo, senza quello adesso staremmo parlando sicuramente di altro”.

Un pensiero per mister e società…”Sono contentissimo per il mister, visto che era alla prima esperienze da allenatore e ha conquistato una salvezza difficilissima. Per quanto riguarda la società sono persone serie che hanno sempre rispettato i patti me oggi non è per niente facile. Spero di vedere questa società in altri palcoscenici, perché questi tifosi meritano categorie superiori”.