L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

lunedì, 19 novembre 2018

Trodica sconfitta in coppa dall’Elpidiense Cascinare

SPORT -  Esordio con sconfitta per il rinnovato Trodica del presidente Roberto Garbuglia che, sul campo dell’Elpidiense Cascinare, incassa il due a zero dai ragazzi di mister Enio Tassetti ed è chiamato all’impresa, sabato prossimo al San Francesco, per centrare il passaggio del turno.

I biancocelesti, privi di Cher e in campo dal primo minuto con l’ultimo arrivato Balloni, già dopo tre minuti provano ad affondare il colpo: è proprio il numero nove, rubando palla sulla trequarti, ad involarsi verso il portiere e tentare il diagonale dal limite dell’area, pallone debole tra le braccia di Giacomelli. Il match non è bello, molto equilibrato e privo di vere emozioni fino al 30esimo quando, ancora Balloni, si porta quasi sul fondo e tenta la conclusione, il portiere di casa respinge con i piedi. L’Elpidiense, però, al 30esimo sfiora il vantaggio: Recchi esce basso due volte su Seghetti che, però, riesce a liberarsi e calciare in porta, palla sul palo e pericolo scampato. Non accade altro fino al duplice fischio, si va così al riposo sullo zero a zero.

Ripresa più pimpante e Balloni, dopo tre minuti, ci prova ancora in diagonale ma Giacomelli, con un grande intervento, tocca quel che basta per spedire il pallone in angolo. L’Elpidiense, però, un minuto dopo si proietta in avanti e chiama il rigore per un intervento di Panico su De Caro, l’arbitro lascia giustamente proseguire. Sul contropiede, ancora Balloni, tenta la conclusione dal limite che finisce, però, alta. Ci prova allora Scoppa, al 12esimo, su calcio di punizione: nessun problema per Recchi. Al 23esimo ancora una punizione, questa volta di Seghetti, finisce fuori dallo specchio. Doppia occasione Trodica al 28esimo: prima Bracciotti, approfittando di un’uscita imperfetta di Giacomelli, a porta vuota non riesce a concludere. Poi Angelini, dal limite dell’area piccola, tenta in scivolata ma spedisce a lato. Al 30esimo, suonato l’allarme, l’Elpidiense si sveglia e sfiora il vantaggio: cross dalla sinistra di Vaccarini, De Caro, tutto solo davanti a Recchi, forse in off-side, si fa ipnotizzare dal portierone biancoceleste. Ma cinque minuti più tardi i locali trovano il vantaggio: pallone in area per Simoni che, con un bel destro, spedisce alle spalle dell’incolpevole Recchi. Il Trodica non trova la forza di reagire e, in pieno recupero, l’Elpidiense trova il raddoppio: lancio millimetrico di Biondi per Diomedi che, appena entrato, scatta sul filo del fuorigioco e si presenta a tu per tu con Recchi, battendolo in uscita. Arriva così il triplice fischio del signor Sarnari di Macerata che pone fine alle ostilità e dà appuntamento alla gara di ritorno, sabato prossimo, al San Francesco.

LE INTERVISTE

ENIO TASSETTI (ALLENATORE ELPIDIENSE CASCINARE):”Abbiamo offerto una buona prestazione in una gara molto equilibrata, ma la vittoria non deve farci credere di essere arrivati già in cima. C’è tanto da lavorare in vista del campionato, ci faremo trovare pronti. Personalmente è un bel periodo, per me è una grande opportunità e voglio sfruttarla al meglio”

MARCO MICHETTONI (ALLENATORE TRODICA):”Siamo stati puniti nel nostro miglior momento, perdere dà sempre fastidio e per questo siamo arrabbiati con noi stessi. Sabato siamo chiamati ad una grande rimonta, ci teniamo alla coppa e vogliamo passare il turno”

Tabellino

Elpidiense Cascinare – Trodica 2-0

Elpidiense Cascinare:Giacomelli, Franca (Ferroni 63’), Beruschi, Broccolo (Paccapelo 63’), Menichelli, Detto, Simoni, Biondi, De Caro (Diomedi 75’), Seghetti, Scoppa (Vaccarini 64’); All Enio Tassetti

Trodica:Recchi, Monteverde, Lambertucci, Bibini (Bingunia 56’), Panico, Tidei, Canuti (Ulissi 56’) (Angelini 65’), Marchioni, Balloni, Bracciotti, Silla; All Marco Michettoni

Direttore di gara: Carlo Sarnari (Macerata)

Marcatori: Simoni (80’), Diomedi (91’)

Ammoniti:Biondi (28’), Franca (35’), Silla (89’)

Note: Angoli 3-3 Recuperi o’ p.t.; 4’ s.t.

Man of the match: Simone Biondi (Elpidiense Cascinare)

 

Turismo

Dormire in ville e dimore storiche, nelle Marche nasce un nuovo modo di fare turismo

Dormire in ville e dimore storiche, nelle Marche nasce un nuovo modo di fare turismo

MARCHE - Le Marche aprono ville e dimore storiche per proporre, a turisti e visitatori di tutto il mondo, una nuova idea di turismo esperenziale.

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.