A Camerino le prime rievocazioni storiche post – Covid: il programma

157

 

La Corsa alla Spada compie 40 anni e l’edizione 2021 si riempie di tanti significati. Un’edizione diversa, con tante limitazioni ma con la stessa voglia di riappassionare e regalare momenti memorabili alle vecchie ed alle nuove generazioni di Camerino.

Presentato nel pomeriggio di ieri all’Auditorium dell’Accademia della Musica, dalla presidente dell’Associazione Corsa alla Spada e Palio Stefania Scuri e dall’assessore alla Cultura e Turismo del Comune di Camerino Giovanna Sartori, il programma che animerà la città ducale dal 17 al 23 maggio, una serie di eventi che potranno essere seguiti anche in streaming sulla pagina Facebook della Corsa alla Spada e Palio.

Si inizierà con la due giorni del 17 (con la consueta Celebrazione Religiosa dell’Offerta dei Ceri alle 19.30) e 18 maggio, giorno del Patrono che vedrà la trasmissione alle ore 18 di una diretta streaming, durante la quale le generazioni che oggi curano l’organizzazione della manifestazione renderanno omaggio ai fondatori della Rievocazione Storica.

Tradizione e cultura, anche gastronomica, con la serata del 20 maggio, che vedrà protagonista lo zafferano attraverso un webinar in programma alle ore 18.30 realizzato in collaborazione con Unicam.

La storia sarà la protagonista di sabato 22 maggio a partire dalle 18, prima con la prof.ssa Emanuela Di Stefano, dell’Università di Camerino, che ci parlerà di una pergamena datata 28 marzo 1474 rinvenuta nella sede di Camerino dell’Archivio di Stato nell’ambito delle ricerche sull’importanza della città ducale nelle vie commerciali dell’epoca e poi con la prima del cortometraggio “Un nuovo sole” sulla figura di Elisabetta Malatesta.

Domenica 23 maggio la chiusura della settimana in onore del Santo  nel pomeriggio con la Corsa alla Spada e Palio alle ore 15.30, senza corteo ma con la presenza dei Signori di Camerino interpretati da due degli attori del corto “Un nuovo sole”, Maria Carla Generali e Marco Leopardi.

I 30 atleti torneranno a sfidarsi per una spada, quest’anno offerta dalla Presidenza della Corsa alla Spada e Palio, e la conclusione serale alle 18.30 in danza e musica grazie alla partecipazione della maestra di danza Enrica Sabbatini.