Bcc Civitanova e Montecosaro, eletto il nuovo CdA. Donata ambulanza alla Croce Verde

127

CIVITANOVA – Si è tenuta ieri mattina, al ristorante “Orso” di Civitanova Marche, l’Assemblea Ordinaria dei Soci della Banca di Credito Cooperativo di Civitanova Marche e Montecosaro.

L’appuntamento si è aperto con le relazioni del Presidente del CdA Sandro Palombini, del Vice Presidente Marco Bindelli, del Direttore Generale Giampiero Colacito, del Vice Direttore Generale Fabio Di Crescenzo, dell’Amministratore Alfredo Santarelli, del Presidente del Collegio Sindacale Stefano Torresi e del Direttore della Federazione Marchigiana delle BCC Franco Di Colli, i quali hanno fatto il punto sull'andamento della gestione e sulla situazione della Banca. Si è poi proceduto alla discussione ed approvazione del bilancio al 31 dicembre 2013 e della relativa ripartizione dell’utile netto di esercizio, pari ad euro 2.298.615.

Nel corso dell’Assemblea sono state rinnovate le cariche sociali con l’elezione dei componenti il Consiglio di Amministrazione e l’elezione del Presidente del Collegio Sindacale, di due Sindaci effettivi e di due Sindaci supplenti. I componenti il nuovo Consiglio di Amministrazione sono: Sandro Palombini, Giuseppe Ascani, Marco Bindelli, Guido Celaschi, Angelo Cimini, Antonio Erme D’Agostino, Michele Gentilucci, Giuseppe Montelpare, Maria Tiziana Pepi, Paolo Pipponzi e Alfredo Santarelli. Presidente del Collegio Sindacale è stato confermato Stefano Torresi; Sindaci effettivi Ciro Pagano e Giampietro Verdini; Sindaci supplenti Valter Ercoli ed Enzo Rossini.

Illustrati anche i risultati conseguiti nel corso dell’esercizio 2013. L’attività di raccolta ha fatto registrare positivi aumenti. La raccolta complessiva, al 31 dicembre 2013, è aumentata del 2,4%, arrivando a quota 598.244.000 euro. La raccolta diretta si è attestata a 476.748.000 euro, con un aumento del 3,9% annuo. La raccolta diretta è composta da conti correnti (38,1%), obbligazioni (39,9%), depositi a risparmio (16,3%), certificati di deposito (4,3%) e pronti contro termine (1,5%). Per quanto riguarda l’attività di impiego della Banca si è registrato un rallentamento della crescita dei crediti deteriorati (dal 49,7% del 2012 al 17,2% del 2013) e le rettifiche nette sui crediti si sono attestate ad euro 3.287.000, in diminuzione del 20,9% rispetto al 2012. Il grado di copertura complessivo delle partite deteriorate si è attestato al 39,9%. Per quanto concerne il patrimonio di vigilanza, esso è aumentato di euro 1.750.000 rispetto al 2012 attestandosi ad euro 61.517.000 e coprendo adeguatamente l'esposizione alle diverse tipologie di rischi con un'eccedenza di patrimonio libero di euro 35.713.000. Il coefficiente di solvibilità ha oltrepassato il 19% in aumento di 0,59 punti percentuali rispetto all’esercizio precedente: una misura più che doppia rispetto a quanto richiesto dalla Banca d’Italia (8%) e che si colloca nella fascia di eccellenza nel panorama bancario sia regionale che nazionale. Per quanto concerne la compagine sociale, il numero dei soci è arrivato a quota 4.575, continuando il trend di crescita degli anni scorsi (aumento di 27 soci rispetto a quanto registrato al 31 dicembre 2012). Sono stati 52 i soci usciti contro i 79 nuovi ingressi. Il capitale sociale, al 31 dicembre del 2013, è stato di 1.290.009 euro, in aumento rispetto a quanto registrato un anno prima (1.250.262 euro al 31 dicembre 2012).

“Nonostante il 2013 sia stato un anno segnato ancora da forti tensioni finanziarie, economiche e sociali – ha detto il Presidente Sandro Palombini – la nostra Banca, grazie al suo attento modo di operare ed alla propria capacità di reazione alle instabilità di mercato ed alle difficoltà quotidiane, ha presentato un bilancio 2013 positivo ed in linea con la strategia aziendale. L’attenzione è stata e rimane comunque molto alta e non ci è possibile abbassare la guardia, tanto che sono stati già avviati importanti progetti nell’ambito del recente e rivisitato piano strategico, ove vengono individuati nuovi piani di sviluppo commerciale e rafforzati i valori della solidarietà e della centralità della persona, allo scopo di creare valore economico e sociale per i soci e la comunità, coerentemente con quanto stabilito nell’art. 2 del nostro statuto. E’ imprescindibile comunque operare secondo criteri di efficienza ed efficacia, senza alcun vincolo contrattuale o limitativo delle autonome scelte aziendali. Vorrei anche ringraziare con grande affetto e stima il Consigliere uscente Nazzareno Sagripanti, notissimo imprenditore calzaturiero del nostro territorio, che per motivi personali ha ritenuto di non doversi ricandidare e che, con la sua elevata esperienza e conoscenza dell’economia locale, ha dato un contributo rilevantissimo per il conseguimento dei risultati della Banca e del bene comune”.

“Senza temere di esagerare – ha detto il Direttore Generale Giampiero Colacito – possiamo definire la nostra complessiva situazione tecnica aziendale davvero positiva sotto ogni profilo, a partire da quello patrimoniale che si posiziona su livelli più che doppi rispetto a quelli richiesti dalle Autorità di Vigilanza. Siamo orgogliosamente Banca dalle ridotte dimensioni e stiamo dimostrando di avere solide radici, raccogliendo credito da soci e clienti ed accordando fiducia a imprese e famiglie, in un sano e virtuoso rapporto di reciprocità. Un sentito ringraziamento va a tutti i componenti del Consiglio di amministrazione e del Collegio sindacale per la professionalità mostrata e la dedizione prestata in ogni circostanza nell’incarico da loro ricoperto e a tutti i colleghi per l’intenso e proficuo lavoro svolto. Ma in particolare mi rivolgo, esprimendo anche i sensi di partecipazione di tutti gli esponenti e colleghi, a due persone e care amiche, che per tanti anni hanno utilmente operato in incarichi e ruoli di vertice della Banca e che prematuramente non sono più con noi: grazie Giovanni Lattanzi (Presidente del Collegio sindacale), grazie Filippo Sopranzi (Direttore della Filiale di Montecosaro), non Vi dimenticheremo”. Borse di studio “Arnaldo Pistilli” Nel corso dell’Assemblea sono state assegnate le borse di studio “Arnaldo Pistilli” ai Soci ed ai figli dei Soci diplomati o laureati nell’anno scolastico 2011/12 con il massimo dei voti. Di seguito i nominativi premiati: per il diploma di scuola media superiore (borsa di studio di 1.000 euro) Nicholas Fontana e Paolo Pallotta; per il diploma di laurea triennale (borsa di studio di 1.300 euro) Corinne Ciarpella, Alessandro Emili, Roberto Vita e Taisia Santoni; per il diploma di laurea secondo livello (borsa di studio di 1.800 euro) Sara Muzi, Susanna Barnardi, Elisa Pietrella, Stefano Ortolani, Giulia Rosettani e Martina Ubaldi; tra i dipendenti e i figli dei dipendenti Sara Diomedi, Elisa Domenella e Stefano Morganti.

Donazione alla Croce Verde di Civitanova Si è inoltre tenuta la cerimonia ufficiale di donazione di un’ambulanza alla Croce Verde di Civitanova Marche, da parte del Trust per la Vita Carla Pepi, istituito nel 2007 per volontà della BCC di Civitanova e da questa sostenuto negli anni per le necessità finanziarie occorrenti per lo svolgimento della propria mission in campo sanitario.