Cinque consigli per un allenamento al top

SPORT – Se nonostante tutto l’impegno che mettete per ottenere una muscolatura perfetta non siete soddisfatti dei risultati non è il caso di perdere la fiducia.

Probabilmente state seguendo un piano che non solo non apporta benefici ma rischia anche di provocare qualche danno al vostro corpo senza neanche accorgervene. Premesso che la discussione richiederebbe molto più spazio per essere approfondita adeguatamente, abbiamo cercato di condensare in cinque punti i consigli che vi permetteranno di distribuire i carichi di lavoro e le tipologie di esercizio atte a garantirvi i risultati desiderati. Troverete poi altri utili consigli andando a sfogliare le pagine del portale Aumentare Massa Muscolare

1. Fase di preriscaldamento

Prima di iniziare qualsiasi esercizio fisico, è indispensabile procedere ad attività specifica per  alzare la temperatura corporea. Sono sufficienti 5 minuti di warm-up a bassa intensità e qualche esercizio di stretch, anche tra un esercizio e l’altro, per prepararsi al meglio ed evitare lesioni o strappi. Riscaldando il corpo aumenta il flusso di sangue ai muscoli, i prodotti di scarto come l'acido lattico vengono rapidamente rimossi aiutando a prevenire il dolore. Inoltre, vengono rese disponibili maggiori quantità di sostanze nutritive per via ematica che forniscono energia. Iniziare l’allenamento con sforzi graduali prestando attenzione qualora si avvertano eventuali dolori facendo un movimento.

2. Quando e quanto allenarsi

Non pensiate di ottenere una buona muscolatura allenandovi una o due volte a settimana oppure concentrando l’attività per molte ore in un solo giorno o due. L’ideale è allenarsi almeno 3 o 4 volte a settimana variando la tipologia degli esercizi che dovranno diventare progressivamente più impegnativi.

3. Suddividere gli allenamenti per le varie parti del corpo

Se siete atleti professionisti, grazie alla formazione che avete raggiunto con gli anni, potete permettervi di eseguire esercizi che coinvolgono contemporaneamente più parti del corpo, sia nella parte superiore che inferiore. Se invece la vostra preparazione è ancora allo stato iniziale oppure non ancora molto avanzata, il miglior consiglio per voi è quello di suddividere gli esercizi in base agli organi su cui volete agire. Per esempio dedicatevi prima al busto e poi alle gambe, in tal modo riuscirete non solo a concentrarvi meglio sugli esercizi ma anche ad ottenere una maggiore forza in tutte le parti del corpo.

4. Concentrazione senza eccedere negli sforzi

L'obiettivo che dovete prefiggervi in ogni seduta di allenamento è semplice: fare qualcosa in più rispetto alla volta precedente. In questo modo sarete facilitati nell’aumentare l’intensità dello sforzo e potrete constatare piccoli ma costanti aumenti della muscolatura. In qualsiasi esercizio evitate di ripetere serie troppo pesanti e, in particolare quando vi allenate con i pesi, non andate oltre le 15-20 ripetizioni, a secondo dello sforzo, in ogni seduta di allenamento. Al termine di ogni step concedetevi un break di uno max due minuti. Questi brevi riposi, oltre a farvi riprendere fiato, sono importanti perché in tali frangenti si permette al corpo di produrre cambiamenti ormonali favorevoli.

5. Gli esercizi a corpo libero

Gli allenamenti basati sull’impiego di attrezzi si rivelano fondamentali ma concentrare l’attenzione solo su di essi può creare una sorta di disequlibrio e disarmonia tra le varie parti del corpo. Al fine di rendere armonico tutto il fisico è indispensabile dedicare tempo anche agli esercizi a corpo libero mescolando le varie tecniche magari scegliendo quelle a voi più consone. Che scegliate tra  flessioni, addominali o esercizi specifici per le gambe o i glutei, l’importante è che essi siano impegnativi al punto di interessare la vostra resistenza. Solo così potrete beneficiare dei loro effetti sulla crescita della massa muscolare.

Impostazioni privacy