Civitanova, al via “Che Natale che fa”

143

Si accendono in città le luci e le iniziative di “Che Natale che fa”. Domani, Festa dell’Immacolata, e domenica 9 dicembre, dal Porto alla città Alta, musica, mostre e mercatini apriranno il calendario delle manifestazioni per le festività natalizie organizzate dall’Amministrazione comunale. Si tratta di un progetto articolato in mini rassegne: quella più tradizionale è intitolata “Le vie del Natale” che vede il centro della città animarsi per due giornate con spettacoli musicali itineranti e artisti di strada, con l’utilizzo dei negozi, anche quelli sfitti, per presentare il teatro in vetrina e perfomance in vetrina. La terza giornata è tutta dedicata al centro di Civitanova Alta anche con l’inaugurazione di una serie di mostre gratuite come quella sulla Natività di Monica Palloni (Sant’Agostino) e su Annibal Caro con opere provenienti dalle collezioni civitanovesi (Pinacoteca Moretti – 09 alle 13). Sempre rimanendo nell’ambito tradizionale non poteva mancare uno spazio dedicato alla cucina tipica del Natale (Caffè Maretto) e gli auguri sotto l’albero: per le vie del centro tre attori inviteranno a scrivere i propri pensieri augurali che saranno letti pubblicamente sotto l’albero di piazza XX Settembre.

Sabato 8 dicembre, in occasione della consegna dell’albero di Natale alla città da parte del comune di Esine, gemellato con Civitanova, sono in programma diversi appuntamenti. Alle 16, presso il teatro “Annibal Caro” di Civitanova Alta, l’Amministrazione locale porgerà il saluto alla delegazione del Comune e dell’Avis di Esine; seguirà la sottoscrizione del Gemellaggio tra l’Avis di Civitanova Marche e l’Avis di Manfredonia accompagnata da un momento di intrattenimento musicale con l’esibizione di artisti di Manfredonia. Alle 19,00, le autorità si sposteranno in piazza XX Settembre per assistere insieme ai cittadini all’illuminazione delle luci dell’abete.

Le performance di domenica saranno a cura di “La Sbrindola”, ricerca musicale e ritmica e giocoleria; “I Camillocromo”, banda di paese, dallo swing al gipsy, al balcanico, al tango, ai ritmi sudamericani; “Archi mossi”, la prima orchestra itinerante per archi: viole, violini e violoncelli (amplificati) come fosse una marching band; “Teatro Schabernack”, un viaggio con trattori e carrozzoni da circo; “Li matti del Montecò”, musiche, canti e danze della tradizione popolare marchigiana; “Coro non solo Gospel”: musica e coreografie che creano momenti di intensa emotività e sacralità, a vere e proprie esplosioni di ritmi e luci, che coinvolgono inevitabilmente il pubblico, in un crescendo di divertimento e di forti emozioni. “Teatro in vetrina”, “La pozione d’amore” con Alessandra Fel e Oscar Genovese. Ispirato al genere cinematografico del muto; “Performance in vetrina”: “Gli angeli del Natale” a cura di Alayde Spernanzoni. Per facilitare l’afflusso delle persone in centro sono stati predisposti bus navetta sia da sud con una corsia preferenziale che da nord e si sperimenterà un servizio taxi per trasportare gli acquisti più ingombranti.

Percorso Navetta: Nord partenza alle ore 15.00 da via Saragat (capolinea Bocciofila) poi Via Friuli, Via Civitanova, Rotonda Lory Blu, Statale 16, via Pigafetta e via Saragat. Sud Partenza ore 15.00 Stadio – lungomare Piermanni – Ente Fiera (stabilimento balneare Arturo) ritorno: via Montenero-Stadio