Civitanova Marche sfida la Romagna: pronti ad accogliere turisti da tutta Italia

158

Sta arrivando l’estate e Civitanova Marche si appresta a dare il via alla stagione balneare e accogliere i primi turisti in totale sicurezza.

“E’ un’estate che promette molto bene con la presenza di molti turisti locali per via delle norme restrittive legate al Covid – sottolinea il sindaco Fabrizio Ciarapica -. Civitanova ormai è diventata un punto di riferimento non solo per le Marche e per l’Umbria, le due regioni dalle quali provengono la maggior parte dei vacanzieri: anche la Toscana, l’Emilia Romagna e il Lazio si stanno affacciando alla nostra città”.

“Le inaugurazioni di questi giorni sono una dimostrazione di quanto Civitanova sia diventata attrattiva. Questo significa che stiamo andando nella direzione giusta – precisa il sindaco -: abbiamo lavorato sulla sicurezza eliminando il problema del commercio abusivo e dell’accattonaggio,abbiamo 220 telecamere di videosorveglianza, dato che nessun altro comune nelle Marche e nel Centro Italia può vantare. Questo ci ha favorito in investimenti privati e maggiori frequentazioni”.

“Una città che sta crescendo tantissimo nell’offerta e come qualità della vita – ribadisce Ciarapica -. Abbiamo ottenuto la bandiera blu per il diciottesimo anno di seguito, la verde per le spiagge pediatriche e la gialla che denota servizi e attenzione verso il mondo del bike. E’ la città di mare più verde delle Marche, basti pensare al lavoro che è stato fatto sulle potature e la piantumazione”.

“Non possiamo trascurare la parte della programmazione estiva che sarà all’altezza delle aspettative con eventi musicali e teatrali – anticipa il sindaco -. Si darà spazio al divertimento ma anche alla cultura, abbiamo presentato la rassegna teatrale per giugno e luglio al teatro Rossini per dimostrare la nostra volontà di ripartenza e il nostro sostegno a una categoria importante. Popsophia torna nel suo decennale in pompa magna e dal 18 giugno, giorno in cui viene inaugurata l’arena sotto il Varco, fino a fine Settembre, non ci sarà una sera senza eventi di qualità per tutti gusti, dalla commedia dialettale alla lirica”.

“Civitanova si pone con l’ambizione di essere sempre più centrale in questo territorio, questo non vuol dire che abbasseremo le difese – conclude Ciarapica -. In questo momento particolare riusciremo a superare la crisi solo con la responsabilità del singolo e devo dire che i cittadini rispondendo bene. Il Covid-19 ha segnato uno spartiacque dopo di cui va tutto reinventato e ridiscusso, ci sarà un nuovo modo di fare turismo, intrattenimento, teatro. Chi è capace di affrontare questa nuova sfida sarà quello che riuscirà ad ottenere i maggiori benefici. Siamo ottimisti che Civitanova Marche possa svolgere un ruolo di leader nel nostro territorio”