Civitanova – Pitbull aggredisce cagnolino. I residenti: “Situazione insostenibile”

556

“Lo scorso mercoledì (25 agosto) mentre passeggiavo con mio figlio di 4 anni, in una delle vie del centro di Civitanova Marche, ho assistito ad una scena a dir poco incresciosa che ha scioccato me e in particolar modo mio figlio.

Un cane, di razza Pit bull, ha assalito un piccolo cane tenuto al guinzaglio dalla proprietaria che prontamente lo tirava a sè prendendolo in braccio urlando in segno di aiuto evitando così al suo cane il peggio. Il proprietario del Pit bull, un giovane, a sentir gridare la donna ha richiamato il suo cane che ovviamente non era al guinzaglio e senza museruola e si è frettolosamente dileguato dalla scena. Qualche secondo in più ed il povero cagnolino non avrebbe avuto scampo, sarebbe senz’altro stato sbranato”. È il racconto di un cittadino civitanovese,  il quale denuncia il fatto che scene simili si ripetono spesso nella città costiera e sono dovute “alla scarsa attenzione dei proprietari dei cani, i quali non rispettano molte volte le regole”.

“Nel parlare con la donna vittima dell’accaduto – afferma il cittadino – ho compreso che era una signora lombarda probabilmente in vacanza a Civitanova Marche, la quale esternava disappunto e meraviglia su come si possa tollerare che certi proprietari dei cani non si preoccupino di tenerli al guinzaglio e con la museruola”.

“Non posso che darle ragione – prosegue –  infatti, più volte ho notato che diverse persone nel portare a passeggio il proprio cane non utilizzano il guinzaglio e tantomeno gli mettono la museruola. questo accade per le vie del centro, nella zona Parco Cecchetti, nel lungomare Nord e Sud, come pure nella pista ciclabile dove abitualmente pratico jogging. Non nascondo che più volte ho provato a far presente ai citati proprietari che non tenere i propri cani al guinzaglio e con la museruola è un comportamento irrispettoso verso gli altri e soprattutto per i bambini. Ho ricevuto, per tutta risposta, imprecazioni, insulti o magari affermazioni del tipo che il loro cane era buono, come voler affermare che si doveva tollerare il lasciarlo girovagare libero senza la museruola”.

È con vivo dispiacere – continua il cittadino civitanovese –  che sono a denunciare tali fatti poiché ho notato che in altri Paesi il comportamento dei proprietari dei cani è ben diverso, infatti, i nostri amici a quattro zampe vengono tenuti al guinzaglio e con la museruola”.

“Tali proprietari rispettano semplici regole e quindi il prossimo.  Ho anche  notato che gli stessi generalmente sono attrezzati e muniti di una bottiglia d’acqua che utilizzano per pulire eventuali punti imbrattati dal proprio cane.

Abitando a Civitanova Marche tengo moltissimo come tantissimi civitanovesi al decoro della nostra città ed al rispetto del prossimo, per questo chiederò quanto prima un appuntamento al primo cittadino, sempre attento ai problemi della nostra città ed alla loro risoluzione, onde esporre che è opportuno tenere sempre i cani al guinzaglio e con la museruola”.

“Sono sicuro – conclude l’uomo –  che verranno presi gli opportuni provvedimenti e sanzionati i comportamenti irrispettosi al fine di evitare che in futuro nessuno di noi debba più assistere ad episodi simili a quello verificatosi”.