Come è cambiato il mondo delle relazioni nell’era del web

139

Con l’avvento dei social sembrerebbe molto più semplice conoscere persone e, di conseguenza, si potrebbe pensare che trovare l’anima gemella oggi sia un gioco da ragazzi. Così la pensano in molti, ma le cose, a conti fatti, non stanno esattamente così. Con l’avvento di Internet e con l’utilizzo dei social non solo dal computer di casa, ma costantemente anche da smartphone, di certo però le cose sono cambiate.

C’è chi parla di una vera e propria rivoluzione antropologica dell’amore. La società, è vero, è cambiata e sicuramente la rete è un luogo dove è possibile conoscere tante persone, ma da questo ad intrecciare un’amicizia o addirittura a capire come colpire una donna per gettare le basi per un amore e un matrimonio la distanza non è poca.

Quanto durano i rapporti nati nel mondo virtuale?

I rapporti che partono dal web funzionano anche nella realtà o finiscono subito? Le statistiche parlano chiaro: se l’approccio iniziale è online va benissimo, ma poi le cose si devono approfondire e svolgere alla vecchia maniera affinché siano durature.

Il motivo è molto semplice: attraverso uno schermo le persone sono sempre in qualche modo diverse rispetto a quello che sono nella realtà. Se è vero, per esempio, che 1/3 dei matrimoni in USA oggi nascono in Rete, è vero che quelli duraturi si coltivano poi live.

Internet ed i suoi limiti

Il mondo virtuale dà altresì un grande vantaggio che è quello di ampliare il ventaglio di possibilità che ognuno di noi ha di interagire con persone diverse. Con il web tendono a cadere le barriere sociali, gli amori si mescolano, le generazioni pure ed è possibile così ritrovarsi a interagire con una persona con cui magari nel mondo reale non si sarebbe mai fatto.

Questo ovviamente complica talvolta la situazione perché è chiaro che se si conosce una persona in ambienti socialmente contigui ai nostri è più facile che abbia delle cose in comune con il nostro modo di essere, ma è anche vero che in tali luoghi si riduce fortemente, in termini proprio percentuali, la possibilità di trovare l’anima gemella.

L’amore è un gioco che si gioca live

Se il lato bello dell’amore virtuale è l’ampliarsi delle possibilità, dall’altro, quello negativo della medaglia, è pur vero che si moltiplicano anche “le delusioni e gli imbrogli”. La conoscenza iniziale, insomma, va benissimo anche tramite il web, ma ben presto, se si ha intenzione di trovare davvero un compagno/a è opportuno spostare il luogo d’incontro nel mondo reale. E qui bisognerà mettere in atto quelle che sono le più tradizionali tecniche di conquista e corteggiamento.

Per questo c’è chi dice che bisogna avere queste capacità nel sangue, ma nella realtà ci sono studi e statistiche che dimostrano in modo chiarissimo che non è così. Ogni persona, ogni uomo, è certo diverso, l’arte del corteggiamento non è cosa per pochi eletti. A volte basta un consiglio, una guida, per capire come tirar fuori nel modo giusto le qualità più attraenti di se stessi o per saper cogliere senza fraintenderli i subdoli segnali di interesse di chi ci sta davanti e conquistare una ragazza senza fare strafalcioni.

Se già dopo avervi parlato e conosciuto in primo approccio online accetta di incontrarvi, infatti, vuol dire che qualcosa in voi l’ha convinta: è già un ottimo inizio. Sta a voi poi scoprire come conquistare una ragazza dal vivo, capire che tipo è e, se è davvero la persona giusta, farla innamorare.