Compro auto incidentate: guida alla scelta dei servizi

123

Sempre più proprietari di vetture reduci da incidenti si rivolgono ai servizi di compro auto sinistrate: un’opportunità da valutare in casi di emergenza quando, a seguito di un incidente (dal quale si esce fortunatamente illesi) ci si ritrova a dover fronteggiare il problema di cosa fare con la macchina completamente o quasi distrutta.
Opportunità come si diceva, ma anche rischi: perché prima di valutare di rivolgersi a questi intermediari è bene analizzare a fondo ogni aspetto così da essere certi di non incappare in potenziali rischi. Vediamo di seguito una breve guida per i lettori su come valutare un servizio di compro auto incidentate.

  1. Come opera l’intermediario? I servizi di compro auto incidentate operano più o meno tutti quanti in modo speculare: offrono una quotazione / valutazione gratuita della macchina sinistrata, presentano al proprietario una proposta di acquisto immediato che, se accettata, porta alla chiusura immediata della trattativa. Attenzione ad affidarsi a soggetti che diano un minimo di garanzie, che non siano improvvisati nel settore.
  2. Come avverrà il pagamento? Il punto più delicato di questo mondo: come avviene il pagamento al proprietario della vettura? Quali sono i metodi utilizzati? Da prediligere quelli sicuri e garantiti, come nel caso dell’assegno circolare. Attenzione ai bonifici non immediati, che richiedono 2 o 3 giorni lavorativi per accredito (e magari, nel frattempo, si è già firmato il passaggio di proprietà dell’auto); ed ai contanti, se si supera la soglia consentita dalla legge.
  3. Tutti i passaggi saranno eseguiti in modo corretto? Altro aspetto determinante: una volta venduta la propria auto si deve avere la certezza che non si avrà più alcun onere su di essa. Tradotto, che i passaggi di proprietà siano stato portati a termine in modo corretto. Il rischio è quello di ritrovarsi, magari, ancora intestatari di un veicolo che nel frattempo è stato venduto, fosse anche in un altro paese.

Questi gli aspetti legali da tenere a mente per la propria sicurezza; c’è poi la questione legata alla quotazione di una macchina sinistrata, che ha più a che fare con aspetti soggettivi. Il business dei compro auto è quello di rivendere i pezzi di ricambio o di sistemare la vettura per andare poi a venderla.
Ovviamente, acquistando l’auto in uno stato di non funzionamento, le valutazioni non saranno alte come ci si potrebbe invece aspettare per una macchina funzionante al 100%. Questo è un aspetto che appartiene alla sfera personale, del proprietario, che deve sempre essere libero di accettare o meno la quotazione offerta dall’intermediario.