Confettura di fichi, la ricetta con pochi zuccheri: con le tue mani farai un capolavoro

La confettura di fichi è un tipo di marmellata che piace molto e, grazie ai preparati per la marmellata possiamo farla anche a casa da soli.

Per una buona colazione o per uno spuntino nel pomeriggio, la marmellata è un’opzione migliore rispetto alla cioccolata, contiene meno zuccheri ed è fatta con la frutta di stagione, e se è fresca da frigo è ancora più buona.

Fichi per marmellate e confetture
Fichi (Foto da Canva) – Lindiscreto.it

Le marmellate fatte in casa di solito vanno conservate in luoghi freschi perché, data l’assenza di conservanti, possono rovinarsi prima, ma avranno un sapore davvero migliore, quindi se abbiamo i fighi freschi, o qualche altra frutta di stagione, ecco come si possono preparare le confetture.

Ricetta per la confettura di fichi

Inoltre è anche un modo furbo per consumare velocemente tanta frutta, se qualcuno ci ha regalato una cassa grande di fichi o frutta e in casa non le mangia nessuno, quindi è meglio passare al piano B per evitare che si rovinino o che marciscano, solo così possiamo avere la garanzia che possiamo conservarle in un altro modo ed usarli in cucina anche per fare dolci.

Confettura con poco zucchero
Altra varietà di fichi (Foto da Canva) – Lindiscreto.it

Per prima cosa bisogna lavare accuratamente 1 k fichi, ogni varietà va bene, togliere loro la buccia e poi tagliare la polpa a pezzettini, metterli dento ad una ciotola, per evitare che diventino neri, aggiungere un po’ di succo di limone, mettere poi 150 g di zucchero e mescolare tutto insieme e lasciare riposare il tutto per circa 2 h.

A piacere si può aggiungere anche un po’ di zenzero per dare più sapore alla marmellata, ed anche un aiuto utile alla gola, mettere poi tutto dentro ad una pentola e cuocere, mescolare con un cucchiaio di legno e far diventare il composto come una purea di frutta e aspettare che si addensi, non dev’essere troppo liquida, aggiungere il preparato per marmellate e lasciare che si rapprenda continuando a mescolare.

Se si è capaci di sterilizzare da soli i barattoli di vetro sia prima che dopo averci messo la marmellata bisogna sempre fare attenzione alle temperature dell’acqua, è una tecnica che si impara soprattutto se si è abituati a fare molti composti in casa ed anche le salse di pomodoro, ma se non ci fidiamo su internet si possono trovare le giuste informazioni.

Fare la marmellata di fichi in casa
Barattolo di confettura (Foto da Canva) – Lindiscreto.it

Dato che lo zucchero è in grado di conservare le marmellate e le composte perché è un conservante naturale meno ne si mette e più in fretta la marmellata si rovinerà, per questo è meglio conservarla in frigo appena sia il composto che il barattolo sono a temperatura ambiente, altrimenti o il barattolo potrebbe scoppiare perché c’è uno sbalzo di temperatura, oppure la marmellata si inacidisce.

Impostazioni privacy